Cancelli automatici

Premessa

Un giardino è uno spazio privato che è generalmente distinguibile dallo spazio pubblico per via di una recinzione che ne delimita i confini e li rende visibili agli estranei. Una recinzione, però, rende necessaria anche l’installazione di un elemento senza il quale non potrebbe avvenire l’ingresso e l’uscita di nessuno all’interno dell’area privata. Questo elemento non può essere che il cancello. Il cancello è assolutamente importante all’interno di un’area. A seconda della grandezza e del metraggio della recinzione è possibile introdurne una o più unità. Il cancello può essere scelto tra diversi modelli, materiali e dimensioni. Essi possono essere sia pedonali, ovvero, di piccole dimensioni, fatto su misura per il passaggio dei pedoni, sia di dimensioni maggiori appropriato per il passaggio di auto, motoveicoli ed altro ancora. Un giardino, un terreno, ma anche un’abitazione non esisterebbe senza l’introduzione di un cancello. La funzione fondamentale di questo elemento, infatti, è quella di regolare l’entrata e l’uscita di amici, parenti e qualsivoglia persona all’interno di una proprietà. Ma un cancello assieme alla recinzione è anche un elemento che contribuisce alla protezione di uno spazio ed impedisce che vi si introducano estranei. Proprio perché essi sono chiamati a garantire sicurezza e protezione devono essere costruiti utilizzando dei materiali robusti, resistenti e di ottima qualità. L’importanza dei materiali è indubbia se si considera che i cancelli sono perennemente esposti alle intemperie e subiscono l’azione del caldo e del freddo, degli sbalzi di temperatura e dell’umidità. Tutte queste condizioni possono mettere in discussione il funzionamento e la stabilità del cancello qualora esso sia costruito utilizzando materiale scadente o non appropriato a quel tipo di utilizzo.

Cancelli automatici


Modello

Cancelli automaticiUna volta stabilità la qualità di questo tipo di elemento, si può passare alla scelta del modello preferito. I modelli di cancelli sono infiniti, adatti a tutti i gusti, a tutti gli stili di arredo e a tutte le esigenze. Se si ha bisogno di modelli specifici che si adattino ad una particolare condizione del proprio giardino come uno spazio limitato oppure ad un materiale o ad un motivo decorativo specifico per far si che possa integrarsi meglio con gli elementi già presenti del giardino, tutte queste esigenze possono essere soddisfatte senza grosse difficoltà, in quanto sul mercato vi è una vasta gamma di cancelli. Inoltre, nel caso, non si trovasse ciò che si cerca, si può sempre ricorrere ad un artigiano chiamato a svolgere il lavoro su commissione. Nella categoria di cancelli rientrano diversi modelli. Prima di tutto vi sono i cancelletti, ovvero quei piccoli ingressi di tipo pedonale attraverso cui possono entrare ed uscire i pedoni. Questi tipi di cancelli hanno le stesse identiche caratteristiche di quelli di dimensioni maggiori, ma, semplicemente, vengono utilizzati soltanto dalle persone che li varcano a piedi, ovvero senza l’utilizzo di mezzi di locomozione, che altrimenti non riuscirebbero neanche a varcare la soglia per un’ovvia questione di spazio. Oltre al cancelletto, vi è il cancello tradizionale, quello di grandi dimensioni attraverso cui avviene il passaggio di auto e motoveicoli.

  • Motori cancelli

    I cancelli sono elementi fondamentali all’interno di uno spazio all’aperto. È davvero molto raro incontrare uno spazio, pubblico o privato, che non sia opportunamente recintato tramite una recinzione ...
  • Cancelli in ferro battuto

    Cancelli in ferro battuto Un giardino è un ambiente all’aperto che può essere sia pubblico che privato. Nel primo caso si tratta, generalmente, di un parco comunale in cui i giovani e i bambini, accompagnati dai propri genitor...
  • Cancelli ad ante battenti

    Cancelli ad ante battenti Un qualsiasi ambiente privato, o anche pubblico, in genere viene racchiuso da una recinzione per far si che la porzione interna sia accessibile soltanto se si verificano determinate condizioni. I luog...


Caratteristiche generali

Cancelli automaticiPer la scelta del cancello giusto bisogna tenere conto di diversi elementi. Prima di tutto se vi è un cancello, deve esserci necessariamente anche una recinzione. Ebbene, in genere, esso viene realizzato con le stesse caratteristiche estetiche e tecniche della recinzione. Quando si deve introdurre un cancello in un ambiente, infatti, è importante tenere a mente due fattori: quello tecnico e quello estetico. Non è sempre vero che in un arredamento da giardino, cancelli e recinzioni svolgono un compito meramente protettivo, mentre l’aspetto estetico è riservato ad altri elementi. Vi sono dei modelli in cui l’estetica non è assolutamente in secondo piano rispetto alla sua efficacia e utilità, ma addirittura diventano degli elementi così scenografici e decorativi che, in alcune situazioni, sono il punto nevralgico del giardino. L’estetica è dunque importante, soprattutto in quei casi in vi è data molto importanza e in quelle situazioni in cui un ambiente è curato fino ai minimi dettagli, però non è tutto. All’estetica deve essere associata e combinata la qualità e l’efficacia del prodotto. Un cancello esteticamente bello, ma poco stabile e protettivo non ha alcun senso. È consigliabile, quindi, operare delle scelte che tengano in considerazione i diversi aspetti di un cancello per poter acquistare o farsi fabbricare il modello che integri tutti quelli che fanno al caso proprio. Dal punto di vista tecnico un cancello può essere scelto, prima di tutto, per le sue dimensioni, successivamente per il materiale da utilizzare e poi per la modalità di apertura e per il funzionamento di quest’ultima. A seconda del varco che si ha tra una recinzione e l’altra è necessario inserire il proprio cancello che potrà, dunque, essere acquistato in maniera prefabbricata in quanto si necessita di un modello dalle misure standard, già disponibile in commercio, oppure ci si può recare direttamente all’azienda produttrice o presso un artigiano e richiederne la realizzazione su commissione.


Materiali

Cancelli automaticiNella scelta di un cancello incide enormemente anche il materiale di fabbricazione. In genere, questo importante elemento è realizzando con materiali forti e resistenti, capaci di svolgere nel modo migliore la loro funzione protettiva. Il ferro e l’acciaio sono i materiali per eccellenza in questo tipo di creazione. Essi garantiscono una chiusura stabile difficile da compromettere, una struttura salda che, nella maggior parte dei casi, è a prova di estranei, insomma garantiscono una protezione che altri materiali non possono garantire. Si pensi, ad esempio, al legno. Un cancello in legno non è molto saldo, è debole e a lungo andare questo materiale subisce delle trasformazioni, invecchia compromettendo sia la sua azione protettiva che quella estetica. In genere, i cancelli in legno sono di piccole dimensioni e vengono introdotti in piccole aree di un ambiente dove piuttosto che una vera e propria protezione dell’ambiente, si vuole ottenere una separazione tra e varie aree. Il legno può garantire un certo effetto estetico, ma soltanto materiali come ferro e acciaio garantiscono protezione e sicurezza. Questi ultimi non sono certamente il massimo della bellezza, in alcune situazioni creano strutture fredde e sterili, ma se si ricerca la sicurezza del ferro e la bellezza estetica si può ricorrere al ferro battuto. Il ferro battuto è un particolare tipo di ferro che integra la stabilità e la sicurezza di quello tradizionale con la bellezza di questo materiale e il suo grande potenziale decorativo. Con esso, infatti, possono essere realizzati tanti decori anche molto complessi e scenografici.


Struttura

Il cancello di un giardino può essere scelto tra due forme principali: quello ad ante battenti e quello scorrevole. Queste due versioni si adattano a contesti caratterizzati da diverse esigenze. Il primo modello, infatti, può essere installato in quegli ambienti in cui non vi sono problemi relativi allo spazio. Il secondo modello, al contrario, è la soluzione più adatta in quei contesti, dove non vi è troppa libertà di muoversi e si devono, dunque, studiare delle soluzioni alternative che occupino minor spazio possibile. Entrambi i modelli, quello ad ante battenti e quello scorrevole possono funzionare in maniera automatica o manuale. In passato, i cancelli erano tutti manuali, ovvero venivano aperti e chiusi in maniera meccanica grazie alla spinta e alla forza di qualcuno che ne accompagnava il movimento di apertura e di chiusura. Questa era chiaramente una soluzione abbastanza scomoda se si pensa che ogni qualvolta si avevano degli ospiti degli ospiti si doveva andare aprire loro personalmente il cancello. I cancelli con apertura manuale, però non fanno parte soltanto del passato. Essi esistono ancora oggi, sebbene siano sempre più rari. Per fortuna la tecnologia è andata avanti ed ha offerto nuove soluzioni che hanno visto man mano sostituire i cancelli con apertura manuale con quelli con apertura automatica. I cancelli automatici non costringono più le persone a recarsi presso il cancello per aprirne (o chiuderne) le ante, oppure far scorrere sul lato il cancello scorrevole. Il meccanismo che permette al cancello di aprirsi e di chiudersi può essere attivato automaticamente a distanza. Questa soluzione è stata una rivoluzione ed ha permesso di risolvere tanti problemi relativi al fatto di doversi recare di persone per aprire o chiudere un cancello. Si può prendere un esempio abbastanza chiarificante, quello dell’apertura o la chiusura di un cancello per l’accesso della propria automobile durante un giorno di pioggia. Se il cancello avesse un’apertura manuale bisognerebbe uscire dalla macchina, recarsi verso il cancello sotto la pioggia ed aprirne le ante o farle scorrere. Questo sistema renderebbe un’operazione così semplice in una vera e propria tragedia. Con un cancello automatico invece, si rimarrebbe comodamente seduti nella propria auto e con un semplice telecomando, una chiave o una carta particolare si può attivare a distanza l’apertura del cancello.


Cancelli automatici: Varianti

I cancelli automatici sono pratici, veloci e rendono agevole l’operazione di apertura e di chiusura di qualsiasi tipo di cancello senza doversi recare personalmente sul posto. I cancelli automatici possono essere sia ad ante battenti che scorrevoli. Queste due modalità di apertura non rappresentano una limitazione al funzionamento automatica ma si sposano entrambe con la possibilità di essere attivati a distanza. Un cancello può essere acquistato direttamente con dispositivo automatico, oppure, se già se ne possiede uno con apertura manuale e tradizionale si può pensare successivamente di renderlo automatico con le opportune modifiche del caso. Sia i cancelli in ferro, in acciaio che in legno possono essere automatici, non mi è limitazione alcuna, né per genere, né per modello, né per materiale. I costi sono estremamente variabili. Quelli ad ante battenti sono leggermente più costosi rispetto a quelli scorrevoli, ma il prezzo finale dipende da tanti fattori.



commenti

Nome:

E-mail:

Commento: