gocciolatori

Premessa

Quando si possiede un bel giardino o un ampio terrazzo, se c’è un elemento che non può assolutamente essere dimenticato è il verde. Piante, fiori, erba, cespugli nel caso del giardino oppure fioriere e piantine in terrazzo. Qualunque sia l’ambiente è di grande importanza la loro cura in quanto delle piante sane, dei vasi sempre fioriti e colorati contribuiscono ad arredare l’ambiente e in molti caso il loro effetto decorativo è superiore a qualsiasi altro complemento d’arredo, per quanto bello e di valore esso sia. Un giardino vivo e un balcone o un terrazzo con una fioritura rigogliosa necessitano di importanti operazione di manutenzione e di cura delle specie vegetali che passa prima di tutto attraverso una adeguata irrigazione. Per irrigare un giardino o le piante di una terrazzo possono essere utilizzati diversi impianti di irrigazione, ognuno caratterizzato da ben precise caratteristiche tecniche che fanno sì che ogni sistema sia maggiormente adeguata ad un tipo di ambiente e di utilizzo piuttosto che ad altri. Tra i diversi sistemi attualmente in uso vi sono i sistemi di irrigazione a goccia.

gocciolatori

GOCCIOLATORE REG.PUNTALE Pz.10 MICRO 91227 CLABER [CLABER ]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,9€


Caratteristiche tecniche

gocciolatoriI sistemi di irrigazione a goccia sono costituiti da un tubo principale a cui sono collegati un numero variabile di gocciolatori. A seconda della vastità della superficie da irrigare vi sarà un aumento della quantità di gocciolatori. In genere, questo tipo di impianto dedito all’irrigazione di un ambiente, viene utilizzato soprattutto in giardini di ampiezza non eccessivamente elevata ed è, senza dubbio, il miglior sistema per l’innaffiatura di vasi e fioriere in ambienti come quello di un terrazzo o un balcone. I gocciolatori sono, dunque, degli elementi fondamentali all’interno dell’impianto a goccia perché senza questi elementi idraulici non potrebbe avvenire l’irrigazione. Nello specifico, un gocciolatore è quell’elemento che è collegato al tubo principale e che consente all’acqua di poter fuoriuscire all’esterno fino a riversarsi sulla superficie da irrigare. È, dunque, attraverso questi dispositivi che avviene effettivamente l’innaffiatura di un ambiente. Il nome goccio latore non è un caso. Esso è così chiamato in quanto l’acqua non fuoriesce sottoforma di getto o di fontana ma viene riversata sul terreno sottoforma di goccioline più o meno costanti e di portata estremamente variabile. Questo tipo di irrigazione consente di innaffiare un’area abbastanza ampia con il giusto apporto in termini di quantità d’acqua, senza andare incontro ad inutili sprechi. Inoltre è , senza dubbio, la soluzione giusta anche per l’irrigazione di vasi e fioriere.


  • Un giardino con una vegetazione rigogliosa e sana ha bisogno di costanti cure e di una periodica manutenzione che devono essere fatte da personale esperto come dei giardinieri competenti o se si poss...
  • Un giardino curato, verde e rigoglioso non è opera soltanto di cure e amore da parte del proprietario o del giardiniere assunto per garantirne la salute. Un giardino invidiabile ha come base un buon s...
  • L’impianto d’irrigazione fuori terra è un altro sistema attraverso cui si provvede all’innaffiatura del proprio giardino. Assieme all’impianto a goccia e interrato rappresenta una delle tre alternativ...
  • In un giardino estremamente curato dal punto di vista estetico si necessita di un buon impianto d’irrigazione che, oltre a svolgere perfettamente il lavoro d’innaffiatura deve anche essere strutturat...

Claber 90764 Kit-Drip 20 Vasi Kit Rainjet Goccia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 25,9€
(Risparmi 6€)


Modelli e funzionamento

Un gocciolatore ha un funzionamento davvero molto semplice: una volta aperto il rubinetto a cui è collegato il tubo centrale, l’acqua comincerà a scorrere in quest’ultimo fino a raggiungere i vari gocciolatori che regolano il flusso dell’acqua in arrivo riducendo la portata dell’acqua attraverso una sorta di “labirinto”. La portata finale dell’acqua in uscita può essere variabile e deve essere stabilita al momento della progettazione e della messa in opera dell’impianto. Esistono diversi tipi di gocciolatori che in linea di massima funzionano come appena descritto. Le due maggiori categorie sono quella dei gocciolatori regolanti e quella degli auto compensanti. I regolanti regolarizzato la portata dell’acqua in uscita sfruttando l’attrito dell’acqua lungo le pareti dei tubicini in cui passa. Questa tipologia è maggiormente indicata per innaffiare piante e fiori in vasi. La seconda tipologia, invece, quella degli auto compensanti controllano la pressione dell’acqua in uscita attraverso delle membrane in silicone. Oltre a queste che sono le principali categorie, nonché le più utilizzate, vi sono tanti altri tipi di gocciolatori, anche tecnologicamente più complessi, come i gocciolatori a valvola interna, dove quest’ultima si chiude e impedisce il passaggio dell’acqua non appena cala la pressione del tubo. Dei gocciolatori molto comodi sono quelli ispezionabili perché consentono di essere smontati e una volta aperti, possono essere puliti più affondo scongiurando, così, eventuali guasti dovuti all’accumulo di sporco. Infine vi sono i gocciolatori a sigaro aventi proprio una forma allungata come quella del sigaro. Anche quest’ultimi sono ispezionabili e dunque più comodi per la facilità con cui avviene la manutenzione.


Acquisto e montaggio

In genere, questi elementi vengono acquistati assieme a tutti gli altri dispositivi che compongono un sistema di irrigazione completo. Nella maggior parte dei casi, questi articoli vengono venduti in punti vendita specializzati nella vendita di articoli per giardinaggio o elementi di idraulica. Il costo è estremamente variabile e si basa sul numero dei pezzi acquistati e le loro caratteristiche tecniche. In molti casi la ditta produttrice è la stessa che si occupa anche della vendita e del montaggio dell’intero impianto. In molti casi il montaggio è comprensivo nel prezzo del sistema d’irrigazione completo, in alcuni casi ciò non avviene ed è necessario provvedere all’aggiunta di una somma per coprirne le spese.


gocciolatori: impianto irrigazione : Gocciolatori nell impianto

Un esempio di gocciolatore.I gocciolatori sono un elemento indispensabile all’interno di un impianto d’irrigazione. I gocciolatori posso essere applicati negli impianti di irrigazione per serre, vivai, colture in vaso, arboree e frutteti. Proprio per queste funzionalità varie esso viene molto acquistato quando comunque ci si trova a dover irrigare molte cose che variano anche tra loro. L’acquisto può essere effettuato in negozi di giardinaggio dove si ha la possibilità di essere anche consigliati personalmente dal negoziante stesso che aiuta ad acquistare il gocciolatore più adato al giardino o a qualche altra cosa che si possiede. Essi hanno la funzionalità di poter irrigare in modo lento ma continuo senza andare le diverse colture su cui esso viene applicato per compiere il suo lavoro.



COMMENTI SULL' ARTICOLO