Piscine interrate

Piscine interrate

Se si ha uno spazio verde a disposizione, la prima tentazione che viene è quella di dedicare un’area in particolare alla piscina.

Le piscine interrate sono, senza dubbio, le migliori sia dal punto di vista estetico che da quello strutturale.

Essendo praticamente impiantate nel terreno, le piscine interrate non sono vittime di cedimenti e garantiscono, peraltro, un’ottima tenuta nel tempo.

Differentemente da quelle esterne, però, le piscine interrate portano con se una serie di problemi riguardanti la sistemazione.

E’ importante, infatti, che le piscine interrate non vengano disposte in zone don terreno da riporto, roccioso, spugnoso, interessati da movimenti franosi o in cui siano presenti falde acquifere.

E’ importante che il terreno sia ben compatto, stabile e pronto a subire i lavori che con la betoniera e lo scavatore, ad esempio, andranno a modificare la sua struttura.

Nello scegliere la posizione adatta è necessario pensare a tutte le eventuali possibilità che si profilerebbero nel caso in cui ci fosse una pioggia troppo abbondante o un qualsiasi altro imprevisto.

La forza dell’acqua in piena potrebbe rovinare la piscina se, ad esempio, questa è stata ubicati immediatamente al di sotto di un muro di terreno tendenzialmente cedevole.

piscina interrata

Gre KPEOV8127 - Piscina ovale interrata Dim: 800x470 h 120

Prezzo: in offerta su Amazon a: 2480€


L’ubicazione delle piscine esterne

piscina interrata irregolarePer quanto riguarda, poi, l’ubicazione, bisogna studiare con attenzione il luogo preciso in cui posizionare la piscina.

Meglio non metterla sotto gli alberi, altrimenti si rischierebbe, prima di tutto, la continua caduta delle foglie sullo specchio d’acqua, e in secondo luogo di essere poco esposti al sole durante il giorno.

Per quanto si possa pensare, infatti, che un po’ di fresco non possa che fare del bene, ci si accorgerà presto di quanto questa idea sia sbagliata.

I mesi davvero caldi non sono poi tanti e potrebbero essere individuati, tranne casi particolari, in quelli di luglio e agosto.

Effettivamente, fare un bagno in questo periodo con un po’ di riparo degli alberi quando fuori la colonnina di mercurio segna più di 30 ° C è piacevole, ma dopo?

Cosa succederà a settembre, e forse anche ad ottobre, o a maggio e giugno?

L’acqua risulterà spesso fredda, il bagno non sarà poi tanto piacevole e la piscina non si potrà certo spostare!

Quindi meglio scegliere un’area del giardino molto assolata, in modo che l’acqua sia sempre calda e piacevole e, soprattutto, pulita!

Per realizzare le piscine interrate, il piano terra o quello interrato sono la collazione più idonea.

Un eventuale progetto di una piscina esterna ad un piano rialzato avrebbe costi troppo esosi perché comporterebbe la costruzione di solai portanti atti a sopportare un gran quantità di peso.


  • piscina fuori terra Se si ha uno spazio a disposizione ampio e assolato, la piscina è d’obbligo.Predisporre, però, una piscina interrata equivarrebbe a compromettere per sempre il terreno.Una scelta meno radicale, ma...
  • piscina coperta  in casa Nella scelta della piscine con cui arredare il proprio spazio aperto, sicuramente molti avranno pensato anche alla soluzione coperta.Solitamente, infatti, nei giardini o nelle proprietà dei privati,...
  • piscine in muratura Sebbene sul mercato ci siano piscine di molti materiali diversi, le piscine in muratura rimangono quelle preferite da tutti.La sensazione di rilassamento e tranquillità che si prova guardando l’acqu...
  • piscina in vetroresina Le piscine non sono, ormai, un bene di lusso, ma delle strutture abbastanza diffuse nelle case di coloro che possono permettersi di posizionarle nel proprio giardino.Riuscire ad avere uno spazio tut...

Piscina Gre Ovale Interrata cm 800 x 400 x 120 H cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 2905,2€


La forma delle piscine esterne

Le forme delle piscine esterne sono diverse: tondeggianti, ellittiche, quadrate o rettangolari.

Sebbene molto sia dettato dallo spazio a disposizione e dalla conformazione dell’ambiente esterno, le piscine esterne rettangolari sono le migliori perché consentono una manutenzione più semplice, una buona circolazione dell’acqua e ottimizzano i metri quadrati occupati.

I nuotatori, infatti, specialmente quelli più appassionati, potranno anche fare qualche bracciata in più, sentendosi più liberi.

Le piscine esterne rettangolari, inoltre, sono migliori per l’aspetto “pulizia”.

E’ molto più semplice trovare sul mercato teloni da copertura di forme rettangolari standard con cui proteggere lo specchio d’acqua durante la sera o durante l’inverno rispetto a quelle circolari.

L’ideale, poi, sarebbe aggiungere alla piscina una scala romana , tramite la quale facilitare la discesa in acqua, rendendo ancora più completo l’intero assetto.


Piscine esterne prefabbricate

Esistono sue tipologie di piscine interrate, con due costi totalmente diversi.

Le piscine interrate più costose sono quelle che vengono costruite ex-novo sul terreno in questione da una squadra di operai che baderà a scavare, a disporre le condutture e che sarà in grado di realizzare un lavoro su misura.

I vantaggi di questo tipo di prestazione sono infiniti, soprattutto perché la forma della piscina potrà essere modificata in base alle esigenze e allo spazio disponibile.

I costi, però, lievitando di parecchio, arrivando sui 20.000 €.

Ma una soluzione alternativa c’è ed è la piscina in muratura. Sul mercato vi sono delle piscine esterne prefabbricate, con misure standard che le aziende produttrici portano direttamente presso l’abitazione del cliente.

La spesa diminuisce notevolmente, dimezzandosi e con un prodotto finale altrettanto buono.


I costi di manutenzione e di gestione

La cifra che si spende per acquistare una piscina interrata non è certo quella finale, perché ad essa vanno aggiunti i costi di manutenzione e di gestione.

I costi di gestione e manutenzione per una piscina ad uso familiare, comprensivi di spese di acque, energia elettrica e prodotti chimici si aggirano sui 500 € all’anno, un costo tuttavia sopportabile.

Per quanto riguarda, poi, le aziende a cui rivolgersi, è meglio contattarle nel periodo autunnale, quando il lavoro pressante dell’estate è terminato e gli esperti hanno più tempo da dedicare ai clienti.


piscine : Costruire una piscina interrata in cemento

Costruire una piscina interrata in cemento La piscina interrata è la piscina che comunemente richiamiamo alla mente quando appunto parliamo di piscine.

Ma le piscine interrate non sono tutte uguali.

Differiscono profondamente per tecnologie di costruzione e per materiali impiegati nella costruzione stessa.

Diversi sono i materiali utilizzati anche se sempre più spesso si tende alla vetroresina ed al cemento armato.

Il cemento armato permette anche la tecnologia in monoblocchi, ossia blocchi di cemento prefabbricati e pronti per l’installazione.

Le piscine in cemento armato hanno due importanti caratteristiche: versatilità ed adattabilità.

La struttura in cemento armato permette di costruire piscine interrate di ogni forma e dimensione, quindi risponde perfettamente all’esigenza di personalizzazione degli spazi del giardino.




COMMENTI SULL' ARTICOLO