Cancelli ad ante battenti

Premessa

Un qualsiasi ambiente privato, o anche pubblico, in genere viene racchiuso da una recinzione per far si che la porzione interna sia accessibile soltanto se si verificano determinate condizioni. I luoghi pubblici ad esempio, come i giardinetti, i parchi, i boschi e così via hanno, nella maggior parte dei casi, hanno degli orari di apertura e di chiusura e per fare in modo che non vi accedano persone durante gli orari di chiusura si è resa necessaria la presenza di elementi che ne limitassero l’accesso. È per questo tipo di esigenze che una recinzione diventa fondamentale. Senza di essa, infatti, vi sarebbe sempre libero accesso alle proprietà che si desidera lasciare chiuse. Lo stesso avviene per le proprietà private. In questo caso, anzi, è ancora più importare creare una limitazione, una barriera visiva e materiale capace di tenere lontani gli estranei. Ma per potere accedere in quegli ambienti che si è racchiusi grazie all’impiego di una recinzione è necessaria l’installazione di un cancello, attraverso cui avviene l’entrata e l’uscita di pedoni o vetture. I cancelli sono elementi di grande utilità non solo negli ambienti esterni come il giardino, ma anche all’interno della casa stessa. Essi vengono impiegati come ingressi di diversi ambienti e ne regolano l’entrata e l’uscita di coloro i quali abitano determinati spazi. Sul mercato dell’arredamento da esterno esistono diversi tipi di cancelli che vanno incontro alle esigenze più disparate, sia in termini di spazio a disposizione, sia di gusto estetico.

Cancelli ad ante battenti

Kit per cancello battente fino a 2 mt per anta - Byou by Benincà

Prezzo: in offerta su Amazon a: 400€


Caratteristiche principali

Cancelli ad ante battentiLe due principale versioni di cancelli tra cui è possibile scegliere sono i cancelli ad ante battenti o ad ante scorrevoli. Le ante scorrevoli, come dice la parola stessa, scorrono lungo i lati del cancello stesso grazie alla presenza di un binario, posto in alto o in basso. Questo sistema è indicato soprattutto per quegli ambienti ridotti nelle dimensioni per cui la presenza di ante che si aprono verso l’interno può generare dei problemi di spazio. In effetti, però, la scelta può cadere su questo modello anche per ragioni di tipo estetico. Per quanto riguarda, invece, i cancelli ad ante battenti, si tratta di un modello abbastanza tradizionale nella sua composizione, in quanto riprende i modelli dei primi cancelli, ma è possibile scegliere tra tipologie esteticamente più moderne o anche classiche a seconda dell’arredamento del proprio giardino.


    KBOB21M - Kit ante battenti 2,10mt Beninca

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 503,4€


    Struttura

    I cancelli ad anta battente hanno una struttura che consiste in due pilastri o colonne laterali che rappresentano la struttura di supporto. Su tale struttura vengono collocate delle cerniere che consentono di agganciare le ante. Questo può essere uno dei vari sistemi, ma ve ne sono chiaramente degli altri. Le ante in genere sono due, ma alcuni modelli ne presentano soltanto una di dimensioni maggiori. In alcuni casi, il cancello più grande predisposto per il passaggio delle autovetture è affiancato da quello più piccolo, utilizzato per il passaggio pedonale. I cancelli ad ante battenti possono essere realizzati in qualsiasi dimensione e per la loro installazione bisogna tenere presente che è necessario un certo spazio libero per consentire alle ante di aprirsi. In mancanza di questo spazio, allora è meglio optare per un cancello scorrevole. In genere, i cancelli vengono acquistati proprio quando si acquista la recinzione in modo da avere due elementi coordinati. Se essi vengono acquistati in momenti diversi, c’è il rischio di non riuscire a trovare lo stesso modello e ciò non andrebbe incontro al gusto dei più pignoli.


    Acquisto

    È molto semplice trovare il modello giusto per le caratteristiche del proprio giardino e per i propri gusti estetici, basta recarsi in un negozio di arredamenti da esterni o un’azienda specializzata in questo genere di prodotto e si potrà trovare il modello che più corrisponde alle proprie aspettative. Se così non fosse, si può commissionare il lavoro ad un artigiano, un fabbro che una volta prese le misure del varco in cu il cancello ad ante deve essere installato, può passare alla realizzazione pratica dell’elemento. Un cancello ad ante scorrevoli può essere realizzato in qualsiasi forma e motivo decorativo, nonché in tanti diversi materiale. È molto importante che esso sia una struttura forte e che svolga egregiamente il compito cui è chiamato a fare, ma che allo stesso tempo sia un elemento del giardino gradevole, soprattutto se si considera che è proprio attraverso il cancello che si accede alla propria abitazione per cui ne è un vero e proprio biglietto da visita.


    Cancelli ad ante battenti: Materiali

    Per quanto riguarda i materiali, il cancello ad ante battenti non presenta alcuna differenza con quello scorrevole. In genere si tende ad utilizzare lo stesso materiale della recinzione per cercare una certa continuità tra gli elementi. È sicuramente il ferro, il ferro battuto e l’acciaio ad essere quelli più utilizzati. Il legno viene utilizzato sporadicamente e solo in piccoli cancelletti che funzionano manualmente. Anche il funzionamento è lo stesso di quelli scorrevoli. Esso può avvenire in maniera manuale o automatica. Mentre nel primo caso bisogna aprire personalmente la struttura, nel secondo ciò avviene in maniera automatica con un telecomando azionato a distanza, con un pulsante o una chiave.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO