Cancelli

Premessa

Una proprietà privata è tale quando all’interno di essa non è permesso l’accesso agli estranei. Per renderla visibile e distinguibile, dunque, dallo spazio pubblico è necessaria la presenza di una sorta di barriera visibile materialmente che delimiti il terreno privato da quello pubblico. Questa barriera è rappresentata dalla recinzione che corre necessariamente lungo tutti i confini esterni di un terreno di proprietà privata. Un giardino, al cui centro vi è una villa o un piccolo edificio, deve essere assolutamente contornato da una recinzione che mostri esattamente dove inizia la proprietà privata e dove, invece, essa termina. Ma per accedere all’interno di tale proprietà è necessaria la presenza di un varco attraverso cui si entri e si esca. A questo proposito una recinzione senza cancello non avrebbe modo di esistere. Laddove vi è una proprietà privata, infatti, vi deve essere necessariamente anche la possibilità di potervi accedere. I cancelli, dunque, sono degli elementi fondamentali in quanto garantiscono sicurezza e protezione al terreno che vanno, assieme alla recinzione, a delimitare.
Cancelli

Songmics Cancelletto Giardino 100 x 315 cm Cancello Pedonale Barriera Modulabile GGD300G

Prezzo: in offerta su Amazon a: 159,99€


Caratteristiche principali

Cancelli Il cancello è un elemento da cui non si può prescindere. Sarebbe impossibile immaginare un giardino senza un cancello principale da cui introdurvisi. Anzi, in alcuni casi, i cancelli principali che regolano l’entrata e l’uscita in una proprietà privata sono addirittura maestosi, riccamente decorati o quantomeno curati esteticamente. Basti pensare alle ville antiche che presentavano un cancello da cui si accedeva in un vasto giardino, in alcuni casi dei veri e propri parchi, alla fine dei quali si accedeva alla residenza. Ebbene queste ville avevano dei cancelli magnifici, dei perfetti bigliettini da visita per un’entrata mozzafiato. Oggi giorno, non sembre ci si trova davanti a costruzioni ed edifici imponenti come quelli che si costruivano nell’antichità, fatta eccezione per ville o residenze, per l’appunto antiche. Fatto sta che anche nei contesti meno imponenti l’entrata in una proprietà privata è sempre molto importante in quanto ne rappresenta, appunto, il bigliettino da visita. A questo proposito, i cancelli sono presenti sul mercato secondo diversi modelli, tipologie, dimensioni e materiali. Una varietà così vasta di questa categoria fa si che per ogni tipo di contesto, ed esigenza sia personale che logistica vi è la possibilità di poter acquistare il cancello fatto a posta per le proprie esigenze. Al di là del gusto personale, che può dar luogo all’acquisto di cancelli dallo stile più vario, partendo dai modelli più eccentrici a quelli più classici, finendo per quelli più semplici fino ai modelli molto ricchi nel decoro, sono soprattutto le esigenze tecniche che devono essere prese in considerazione. Soltanto se si bada, infatti, alla funzionalità, piuttosto che all’estetica, si potrà essere certi di aver fatto l’acquisto giusto.

  • Un giardino è generalmente un’area privata e per questo motivo deve essere delimitato fisicamente per poter distinguere l’area di proprietà privata da quella pubblica. Per far questo si ricorre alla r...
  • Cancelli in ferro Un’abitazione con un giardino su uno dei suoi lati è il sogno di tutti, ma non sempre è possibile permettersela. Coloro che hanno la fortuna di averla devono occuparsene nel migliore dei modi in modo ...
  • Cancelli scorrevoli I cancelli sono degli elementi fondamentali all’interno di uno spazio all’aperto. Che si tratti di un luogo pubblico o privato, in genere, vi è sempre una recinzione a delimitarne i confini ed un can...
  • Cancelli in ferro battuto Un giardino è un ambiente all’aperto che può essere sia pubblico che privato. Nel primo caso si tratta, generalmente, di un parco comunale in cui i giovani e i bambini, accompagnati dai propri genitor...

Pforte legno cancello da giardino grigio porta portone portone d' ingresso porta Törchen 105 cm x 150 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 209,95€


Materiali

Cancelli I cancelli possono essere realizzati in tanti diversi materiali. In genere, per operare la scelta migliore si prende come riferimento lo stesso materiale utilizzato per la recinzione. Dal punto di vista estetico, infatti, si è soliti acquistare o far realizzare recinzione e cancello dello stesso modello nonché dello stesso materiale in modo da avere una certa continuità estetica. In genere, per entrambi gli elementi (recinzione e cancello) i materiali più utilizzati sono il ferro, il ferro battuto, l’acciaio e il legno. Ognuno di questi materiali ha delle particolari caratteristiche che orientano la scelta di chi deve arredare il proprio giardino. A seconda di come è arredato il proprio giardino, infatti, vi sono dei materiali che si adattano maggiormente ad un certo stile ed altri che, al contrario, si adattano meno. Il legno, ad esempio, è un materiale molto apprezzato, ma realizzare un cancello con esso significa creare una struttura che non ha come obiettivo principale quello di proteggere una proprietà privata. Recinzioni e cancello in legno, in genere sono alquanto bassi e servono più per dividere un’area dall’altra, magari nel caso di villette a schiera piuttosto che isolare completamente un ambiente da ciò che vi è oltre. Un cancello in legno, però si integra perfettamente con l’ambiente grazie al suo essere un materiale naturale. Se si vuole donare al proprio giardino e alla propria casa una protezione maggiore bisogna optare, senza dubbio, per un cancello ed una recinzione in ferro o acciaio. Questi materiali, infatti, garantiscono un alto grado di resistenza e di protezione. Probabilmente, dal punto di vista estetico non si armonizzano perfettamente con l’ambiente e presentano delle linee molto sobri e in alcuni casi, addirittura, sterili e anonimi, ma almeno la resistenza agli urti e all’usura messa in atto dagli agenti atmosferici è garantita. Discorso a parte si può fare per il ferro battuto. Esso rispetto al ferro tradizionale è molto più malleabile e consente di realizzare dei decori molto eleganti e raffinati. Le vecchie ville in stile inglese, o anche, in stile classico facevano largo impiego di ferro battuto sia per i cancelli che per le recinzioni in quanto oltre alla resistenza e alla protezione, essi garantivano anche un certo gusto ed effetto scenico.


Manutenzione

Sia legno che ferro necessitano di importanti cure perché il loro aspetto sia sempre come nuovo e per far si che non vi siano problemi di stabilità. Dato che i cancelli sono elementi perennemente esposti alle intemperie, il legno è soggetto a marcire o a generare muffa a causa delle precipitazioni e dell’alto tasso di umidità che si raggiunge in alcuni periodi dell’anno. dal momento in cui non è possibile coprire, né spostare un cancello è necessario trattarlo con prodotti specifici. Se il legno produce muffa e tende a marcire, il ferro può generare della ruggine, dovuta al contatto con la pioggia e l’umidità. Anche in questo è necessario intervenire periodicamente trattando questo materiale con prodotti specifici che creano una sorta di barriera isolante e protettiva e che evita, per un certo periodo, che il materiale possa subire dei danni dal punto di vista estetico e strutturale. Sia il legno che il ferro, infatti, oltre ad acquisire un aspetto invecchiato o trascurato, può creare problemi alla stabilità della struttura stessa. Quindi meglio intervenire tempestivamente.


Modalità di apertura

cancelli Nella scelta di un cancello per il proprio giardino è importante valutare anche un altro parametro, oltre al materiale. Questo secondo e non meno importante fattore è la modalità di apertura del cancello. I cancelli possono essere aperti in diverse maniere: ad anta battente, oppure in modalità scorrevole. Il primo tipo di apertura consiste nella tipica e comune apertura di porte e finestre, ovvero vi è la presenza di una o più parti del cancello, le ante che vengono chiuse in maniera battente. Questo tipo di chiusura è l’ideale si si ha a disposizione abbastanza spazio per l’apertura delle ante che, generalmente, avviene all’interno della proprietà. Nel caso in cui non vi sia abbastanza spazio, perché il proprio giardino non è molto esteso si può adottare l’apertura scorrevole. Questa tipologia prevede che l’anta anziché essere aperta in maniera frontale, scorre lungo i lati della recinzione o lungo un muro occupando il minor spazio possibile.


Cancelli: Cancello automatico o manuale

Inoltre, vi è anche un’altra importante decisione da prendere che riguarda il tipo di funzionamento. L’apertura del cancello, che sia ad ante battenti o scorrevoli, può essere automatica o manuale. Nel primo caso l’apertura o la chiusura del cancello viene attivata da lontano per mezzo di un telecomando appropriato, una chiave un pulsante o altri dispositivi elettronici. Ciò consentirà di non doversi muovere dalla macchina e di attendere comodamente nella propria auto che il cancello si apra o si chiuda. Nel secondo caso, invece, l’apertura avviene in maniera manuale e dunque con la propria forza occorre spostare lateralmente il cancello oppure portare in avanti le ante nel caso in cui l’apertura sia battente. La manutenzione deve essere eseguita anche nel caso dei sistemi di apertura che devono essere sempre impeccabili e ben funzionanti. Le caratteristiche appena descritte, ovvero le modalità di apertura, il funzionamento, la manutenzione e così via valgono sia per i cancelli di grandi dimensioni che permettono il passaggio delle auto e di altri mezzi, che di quelli pedonali.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO