Motori cancelli

Premessa

I cancelli sono elementi fondamentali all’interno di uno spazio all’aperto. È davvero molto raro incontrare uno spazio, pubblico o privato, che non sia opportunamente recintato tramite una recinzione e un cancello che determinano, come tutti sanno, l’entrata e l’uscita di vetture o pedoni. I cancelli sono elementi fondamentali che nel corso degli anni hanno subito delle importanti evoluzioni sia per quanto riguarda i materiali che per quanto riguarda i modelli. Dai grandi cancelli di dimensioni monumentali in legno si è passato ai cancelli in ferro battuto tipici delle grandi residenze nobiliari. Oggi esistono cancelli di ogni tipo che vanno installati nei varchi delle recinzioni per controllare l’entrata e l’uscita di veicoli e pedoni. L’arredamento da giardino è un’attività estremamente importante e ben ponderata. Chi desidera allestire il proprio giardino sa bene che non è importante pensare solo a mobili e accessori, bensì anche ad elementi sostanziali quali la recinzione e i cancelli.

BFT - PIGNONE PER CANCELLO MOTORE MOD. ARES - ICARO - ERGO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21€


Caratteristiche generali

Un cancello deve essere scelto in base alle proprie esigenze sia pratiche che estetiche. Certo, il compito fondamentale che questo elemento è chiamato a soddisfare è quello della sicurezza e della protezione di un luogo, ma anche l’aspetto di questo elemento ha un suo peso. La soluzione migliore sarebbe acquistare un cancello stabile, resistente, ma anche con un certo carattere estetico. La scelta però non deve essere operata soltanto in questo senso, ci sono tanti altri criteri da tenere a mente come la portata di un giardino o di un terreno, insomma del luogo che si vuole recintare. In base allo spazio a disposizione è possibile scegliere tra cancelli ad ante scorrevoli o a battenti. In genere se non vi è abbastanza spazio a disposizione si opta per la soluzione scorrevole, viceversa se l’estensione dell’ambiente lo permette è possibile installare un modello ad ante battenti. Insomma è tutta una questione di disponibilità dello spazio e di gusto personale.


  • Cancelli Una proprietà privata è tale quando all’interno di essa non è permesso l’accesso agli estranei. Per renderla visibile e distinguibile, dunque, dallo spazio pubblico è necessaria la presenza di una so...

Motore per cancello a battente NICE ME3024

Prezzo: in offerta su Amazon a: 225€


Scelta

La scelta del cancello per il proprio giardino o per qualsiasi tipo di ambiente all’aperto passa attraverso diverse decisioni che riguardano, prima di tutto, la funzionalità del cancello. In seguito potrà essere deciso il materiale di costruzione, il modello, la modalità di apertura e chiusura e cosa fondamentale, la modalità di funzionamento. Per modalità di funzionamento si intende la possibilità di scegliere se azionare il proprio cancello in maniera automatica oppure manuale. Un cancello manuale è un cancello di tipo tradizionale, ovvero un modello la cui apertura e chiusura avviene in maniera meccanica. Chi deve entrare o uscire da un luogo chiuso o aperto tramite un cancello manuale deve spingere personalmente le ante, nel caso di un cancello manuale a ante battenti, oppure farle scorrere su un binario, nel caso di un cancello scorrevole. Questo tipo di cancello era molto utilizzato nel passato quando non si disponeva della giusta tecnologia per poterlo azionare a distanza. Oggi vi sono ancora modelli del genere anche se, nella maggior parte dei casi, sono stati sostituiti da quelli automatici.


Vantaggi

I cancelli automatici sono sicuramente la soluzione più diffusa oggi giorno. Questo tipo di cancello permette di essere aperto o chiuso senza doversi avvicinare necessariamente alla struttura e azionarlo con la propria forza. Il cancello automatico è dotato di un motore, in genere, elettrico, che consente l’apertura e la chiusura di qualsiasi tipo di serramento si desidera rendere automatico. Nel caso del cancello del proprio giardino, il motore fa sì che si possa entrare o uscire senza dover spingere il cancello. Tramite u telecomando, un bottone da pigiare, una scheda magnetica, un citofono o altro ancora è possibile azionare a distanza il cancello che si aprirà e chiuderà autonomamente. Si tratta di una soluzione utile quando si è, ad esempio, in auto sotto la pioggia. Con un cancello automatico basta attivarlo restando comodamente seduti a riparo nell’abitacolo e entrare (o uscire) senza bagnarsi. Se fosse stato un cancello manuale sarebbe stato necessario uscire per l’apertura e la chiusura del serramento.


Motori cancelli: Modelli

I motori per automatizzare un cancello possono essere già compresi nella struttura del cancello al momento dell’acquisto oppure si può decidere di rendere automatico un cancello manuale che già si possiede. Il costo di un modello manuale e di uno automatico è, ovviamente, sensibilmente diverso. A secondo se il cancello possiede ante battenti o scorrevoli il motore sarà un attuatore o un auto riduttore. Infatti, i motori attuatori sono specifici per i cancelli caratterizzati da ante a battente. Per i cancelli scorrevoli, invece si utilizza un altro tipo di motore, quelli motoriduttori. Fatta questa distinzione, poi, non è finita qua. Infatti, i motori differiscono non soltanto per il modello di apertura che essi supportano, ma anche per la potenza. A seconda del materiale e della sua pesantezza il motore dovrà avere una potenza maggiore o minore. Soltanto quando sarà scelto il motore dalla potenza adeguata per uno specifico tipo di cancello allora il funzionamento avverrà in maniera corretta.



COMMENTI SULL' ARTICOLO