Vasi greci

Premessa

Quando si arreda uno spazio domestico, che sia un luogo interno della propria casa o esterno come un giardino o un terrazzo, si bada molto a dare una certa personalità all’ambiente. Ciò avviene perché un’estetica apprezzabile, oltre che la comodità sono i requisiti fondamentali che un luogo molto frequentato ed abitato devo avere. Una volta arredato uno spazio è bene dedicarsi alla fase, probabilmente, più divertente, quella della decorazione. In questa fase si passerà alla scelta di soprammobili, piccoli oggetti di design che danno quel tocco in più all’ambiente. Ed è nella fase dedicata all’ultimazione e alla decorazione di uno spazio che oggetti come i vasi ottengono un ruolo fondamentale tra tutti gli altri elementi. Un vaso ha un grande potere decorativo, sia che si tratti di un contenitore per contenere piante o fiori, sia che sia introdotto nello spazio semplicemente come soprammobile. Nono solo all’interno di uno spazio al coperto, ma anche in un giardino i vasi possono contribuire ad introdurre quella nota di personalità in più in un luogo.

SAFLAX - Set per la coltivazione - Mirto - 30 semi - Myrtus communis

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,75€


Origine

I vasi sono tra gli elementi più decorativi in assoluto e non è un caso che nel passato ci si circondava e si andava continuamente alla ricerca di pezzi d’arte, di veri e propri capolavori di manifattura artigiana o addirittura vasi di epoche più lontane che contribuivano a dare un valore in quantificabile all’ambiente. Oggi come nel passato, si è ancora affascinati dalle epoche ormai andate e soprattutto da alcune civiltà che con la loro tradizione e la loro cultura hanno lasciato un’impronta indelebile negli anni. tutto ciò può essere detto degli antichi greci e della loro magnifica manifattura dove un posto di fondamentale importanza era occupato dai vasi. I vasi greci erano conosciuti da tutti e ancora oggi è molto semplice ed immediato riconoscere un vaso in stile greco dato che si tratta di una lavorazione che prevede delle caratteristiche ben definite e assolutamente riconoscibili. I vasi greci possono essere di due tipi: autentici, ovvero risalenti ad un passato davvero molto lontano nel tempo oppure delle riproduzioni. Certo, i modelli autentici ormai sono solo pezzi di antiquariati, magari conservati in un muse ed è probabile che pezzi di arredo di quel tipo siano completamente inesistenti. Le riproduzioni, invece, sono molto diffuse e sicuramente più accessibili anche in termini di prezzo.


    SAFLAX - Set per la coltivazione - Gelso nero - 200 semi - Morus nigra

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,75€


    Caratteristiche

    I vasi greci, come detto precedentemente, sono assolutamente facili da riconoscere dato che sono caratterizzate da tutta una serie di peculiarità che li hanno resi tanto apprezzati nel mondo. I vasi autentici erano realizzati in caolino, un tipo di argilla dal colore bianco, lasciata essiccare, cotta al forno e successivamente decorata riccamente con motivi caratteristici della civiltà ellenica. In un primo momentio le decorazioni erano soprattutto motivi geometrici, come la famosa cornice greca, solo in seguito anche questo stile subì un evoluzione come accade normalmente, e si cominciarono ad aggiungere anche figure umane immortalate in azioni tipiche di quella civiltà. Essi erano utilizzati come recipienti ed oggetti d’arte molto pregiati o addirittura come vasi funerei che raccoglievano le ceneri dei defunti. Sono rinvenuti a noi grazie al lavoro di esperti e archeologi che hanno riportato alla luce un tesoro inestimabile, spesso in condizioni ancora buone. Oggi molti artigiani riproducono quello stesso stile in quanto i vasi greci sono intramontabili e mantengono sempre una certa originalità e un gusto molto raffinato. Essi si adattano a molti stili di arredamento: quello classico, ma anche quello più moderno e ricercato basato su dei forti contrasti.


    Uso

    I vasi greci non erano utilizzati per gli stessi impieghi che concepiamo al giorno d’oggi. Attualmente, infatti, un vaso può contenere del terreno con piante o piante da fiori, oppure semplicemente può contenere dell’acqua e un bel bouquet di rose. In altri casi i vasi sono semplicemente dei soprammobili o possono contenere pour pouri e essenze profumate. Nel passato, invece, all’epoca degli antichi greci questi oggetti avevano una funzione ben precisa: essi erano utilizzati, in genere, come dei contenitori funerei, ovvero dei recipienti in cui venivano riposte e conservate le ceneri dei defunti. Esse però, erano anche degli oggetti che contenevano particolari oggetti per riti o addirittura dei porta acqua, sempre per l’adempimento di particolari riti. I vasi avevano forme molto variegate a seconda del tipo di funzione che effettuavano. Vi erano modelli circolari, bombati, altri avevano colli stretti probabilmente per versare liquidi, altri ancora avevano un coperchio ed erano utilizzati come recipienti.


    Vasi greci: Acquisto e prezzo

    La reperibilità di modelli autentici è davvero impossibile. Quelli recuperati nel corso dei decenni sono stati tutti studiati e magistralmente conservati. In alcuni casi sono stati anche esposti in mostre e musei. Oggi giorno è possibile trovare in commercio un a serie infinita di riproduzioni di vasi greci, anche molto attendibili, altri invece delle copie improbabili, ma che comunque evocano quel particolare stile. Il prezzo non è elevato e con pochi euro si può portare a casa un’ottima riproduzione.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO