atomizzatori

premessa

Un giardino ben curato e visibilmente sano è frutto di grande impegno e lavori di manutenzione che richiedono anche il dispendio di molte ore e di grande energia. In genere, chi ama il proprio giardino non sente alcun peso nell’occuparsi di esso, ma se per qualsiasi motivo, come la mancanza di tempo o l’incapacità di compiere determinati lavori, si può sempre ricorrere all’aiuto di personale professionale, come la figura del giardiniere. L’utilizzo di alcuni strumenti e macchinari per la cura del proprio angolo verde, infatti, richiede una certa specializzazione o quanto meno un minimo d’esperienza. Alcuni strumenti utilizzati nell’abito del giardinaggio sono particolarmente importanti per la pulizia e l’ordine del giardino, altri invece per la cura vera e propria dell’ambiente, per garantire, cioè, la crescita sana e abbondante della vegetazione in esso presente.

atomizzatori

Samtaiker, Resistenze di ricambio per atomizzatori Eleaf EC, 0,3 ohm, per iJust 2, Melo 2, Melo 3, Lemo 3, 5 pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,9€


Caratteristiche generali

atomizzatoriTra gli strumenti più utili per provvedere al benessere di alberi, piante a basso fusto e fiori vi sono gli atomizzatori. Questo tipo di macchinario è indispensabile in tutti quegli spazi all’aperto ricchi di alberi, anche molto alti e di piante di diverso genere che hanno bisogno di sostanze anti parassitarie ed insetticidi. L’atomizzatore consente di cospargere nell’ambiente, o meglio in direzione delle piante i prodotti di cui hanno più bisogno per la loro salute. Gli atomizzatori sono degli accessori che non devono assolutamente mancare in un giardino e per questo il settore degli accessori per la manutenzione degli spazi all’aperto è ben fornito di diversi modelli adattabili ad ogni tipo di esigenze. Esistono, infatti, atomizzatori di dimensioni ridotte per un utilizzo manuale e veloce e altri di dimensioni maggiori che necessitano di un carrello che garantisca un utilizzo più agevole. Anche la capienza del serbatoio in cui è presente il liquido da cospargere nell’ambiente ha una capacità più o meno ampia a seconda dei modelli. Davanti ad una gamma così fornita di atomizzatori non si potrà che trovare senza dubbio il modello che più si adatta alle proprie esigenze.


  • Il giardino di qualsiasi dimensione esso sia, richiede cure, accortezza e necessita di spazi che possano contenere tutti gli attrezzi che, normalmente, vengono utilizzati per la pulizia della piscina ...
  • decespugliatore Un giardino verde, rigoglioso, sano e ricco, così come un terrazzo colorato, fiorito e profumato sono il sogno di tutti coloro che posseggono una casa dotata dell’uno piuttosto che dell’altro. Ma aver...
  • generatori di corrente Il giardino è probabilmente considerato da tutti il luogo più bello in assoluto. In giardino ci si può rilassare, respirare aria fresca, prendere il sole o fare un bel tuffo in piscina. Tutto ciò ovvi...
  • idropulitrici La cura del proprio giardino e delle proprie piante è un’attività fondamentale per chi ha la fortuna di avere uno spazio all’aperto a portata di mano. Così come l’interno di una casa è curato nei mini...

NI80 Clapton Coil pre fatte Bobine Rigenerazione Alien Clapton Twisted Bobina Filo per Vape Ricostruibile Atomizzatori (NI80 Clapton Wire(24GA+32GA) NI80 Alien Wire(32GA))

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,99€


Funzionamento

L’atomizzatore non presenta un funzionamento complicato, ma a seconda del modello il grado di difficoltà nel maneggiarlo può differire e richiedere o meno l’intervento di un esperto. In genere questo strumento presenta una sacca o un serbatoio in cui viene versato del liquido che altro non è che una sostanza antiparassitaria o insetticida. Una volta messa in funzione la macchina, poi, il liquido verrà spruzzato o nebulizzato con una potenza tale da direzionarlo in maniera precisa vero la direzione desiderata. L’antiparassitario uscirà nella forma di goccioline che presentano una composizione d’acqua e di sostanza. L’acqua evaporerà, mentre la sostanza si accumulerà sulle piante per adempiere al compito per cui è stata utilizzata. L’atomizzatore può essere utilizzato in diversi periodi dell’anno a seconda delle particolari esigenze di ogni tipo di pianta.


atomizzatori: Modelli

La differenza fondamentale che può essere messa in luce tra gli atomizzatori è se si tratta di strumenti manuali o da terra. Nel primo caso, un atomizzatore manuale deve essere una struttura abbastanza leggera da poter essere maneggiata, appunto, in maniera manuale. Ciò significa che la sacca o il serbatoio presenti non possono contenere grandi quantità di parassitario o insetticida. Questo tipo di atomizzatore è, dunque, particolarmente indicato per aree non molto estese e per quegli ambienti in cui non vi sono alberi e piante a fusto troppo alto. Gli atomizzatori da terra, invece, possono avere dimensioni anche maggiori dato che vengono adagiati a terra ed eventualmente spostati con un carrello con delle ruote. Essendo strutture più grandi anche il serbatoio o la sacca potranno contenere una quantità maggiore di sostanze antiparassitarie. Ciò consente, dunque, a questo tipo di atomizzatore di essere impiegato per aree abbastanza estese e soprattutto per raggiungere ogni tipo di pianta o arbusto a fusto alto anche le foglie poste ad un’altezza abbastanza importante. Per far sì che il lavoro possa essere eseguito in maniera corretta e che possa essere raggiunto ogni foglia o ramo è necessario che lo strumento sia posizionato correttamente al suolo. Solo in questo modo, infatti, il getto di antiparassitario potrà essere guidato nella maniera più semplice ed efficace possibile. A seconda del modello, gli atomizzatori dovranno essere posizionati in maniera diversa, per questo motivo sarà opportuno consultare le istruzioni che si troveranno sicuramente nella confezione al momento dell’acquisto. Un aspetto fondamentale da tenere a mente quando si utilizza un atomizzatore è la cautela. È necessario rispettare alcune importanti accortezze per evitare di fare male se stessi o chi sta intorno o ancora di danneggiare oggetti e mobili che si trovano nell’ambiente. Bisogna poi lavare bene il contenitore della sostanza dai residui, una volta terminato l’utilizzo, soprattutto quando la volta seguente si utilizzerà un’altra sostanza, che nel mescolarsi con i residui di quella precente potrebbe causare dei gravi danni all’ambiente e alle persone.



COMMENTI SULL' ARTICOLO