Semi vendita

Premessa

Tutti conoscono la bellezza e l’eleganza di un prato, ma non tutti sanno quanta fatica e quanta attenzione occorre per poter aver un prato rigogliose, forte, sano e verdeggiante. Non tutti i prati sono uguali, o meglio, non tutti i prati sono caratterizzati dalla stessa erba. Anche il prato, infatti, come ogni tipo di specie vegetale ha delle proprie esigenze in fatto di sopravvivenza. Dunque, ogni tipo di erba richiede delle precise condizioni quali una temperatura predefinita, un certo quantitativo di acqua durante le operazioni di irrigazione ed infine l’esigenza di ombra o di una buona esposizione solare. Ciò significa che alcuni prati crescono rigogliosi e sani a temperature basse, mentre altri richiedono una temperatura media molto più alta. Alcuni prati sopravvivono solo con una certa percentuale di umidità nel terreno o solo se vi è un’ottima esposizione solare, altri, ancora invece, non necessitano di troppa irrigazione e preferiscono esposizioni più ombreggiate. Ma non è finita qui, i prati possono differire tra loro anche per il colore che può essere più o meno verdeggiante, per la lunghezza dell’erba e per il tipo di utilizzo che se ne vuole fare. Insomma ogni prato ha delle caratteristiche tutte specifiche e la scelta di una tipologia piuttosto che di un’altra deve tenere conto di tutti questi criteri.

Fai crescere il tuo kit di bonsai - Fai crescere facilmente 4 tipi di alberi bonsai con il nostro kit di base completo di semi di bonsai per principianti - kit regalo con semi unici

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,99€


Vendita semi

Scegliere il prato per il proprio giardino significa valutare le diverse condizioni ambientali per poi capire quale erba, e di conseguenza quale prato, possa adattarsi al meglio a quelle condizioni. Una volta prese in considerazione tutte le caratteristiche dell’aria in cui si vuole realizzare un folto prato è necessario decidere che tipo di prato si vuole acquistare. In generale, esistono tre tipi di possibilità: la prima è un tradizionale prato piantato, la seconda è un prato a zolle, dunque già pronto e la terza è un prato sintetico. In quest’ultimo caso la premessa iniziale, chiaramente, non ha alcun valore in quanto dell’erba sintetica può sopravvivere a qualsiasi ambiente e condizione climatica. Dunque, si prenderanno in considerazione, in questa sede, soltanto i prati naturali, con particolare priorità a quello seminato. Il prato a zolle, infatti, deve essere scelto anch’esso sulla base delle caratteristiche climatico e ambientali, ma soprattutto nell’ambito della crescita e del mantenimento di un manto erboso sano e vigoroso. Tutte quelle condizioni che riguardano la semina e la crescita dei germogli non entrano in gioco, chiaramente, nel caso dell’erba a zolle.


  • Negli spazi all’aperto c’è un elemento fondamentale che colpisce subito l’osservatore: il verde. Uno spazio urbano, una zona circoscritta o una proprietà privata diventano degli spazi molto più elegan...
  • Il giardino è un ambiente che molti intendono come il prolungamento della propria casa, generalmente una villa o un appartamento a piano terra. Sia che si ami l’arredamento e che si sia appassionati n...
  • Il prato è un’immensa distesa verde di erba morbida e dalle sfumature brillanti. Esistono luoghi in cui essi sono presenti in maniera naturale, si pensi ai paesi anglosassoni. Esistono, però, anche de...
  • Chi possiede una villa o un appartamento a piano terra con giardino circostante sa quanto è importante avere un giardino bello e curato. La propria casa appare invitante ed ospitale agli occhi dei vi...

Naturale Onice Nera Pietre Semi-preziose Rotonda 6mm Perline per Creazione di Gioielli Artigianato Circa 38cm un Filo 60 Perline

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,99€
(Risparmi 4€)


Vantaggi della semina

Chi sceglie di seminare il proprio prato e di non acquistare dei rotoli di erba già fatti, sa che l’operazione è molto più complessa della semplice “installazione” del tappeto erboso sul terreno e che richiede una buona dose di pazienza nonché una certa esperienza nell’ambito. Se si possiede il cosiddetto pollice verde non si incontreranno grandi difficoltà in questo processo, ma se proprio si è negati è meglio assumere un giardiniere competente e affidare a lui le cure del proprio prato. Forse tra le tappe più difficili del processo di semina vi è proprio la scelta e l’acquisto delle sementi. Non è semplice scegliere i semi giusti proprio perché è necessario prendere in considerazione tutti quei parametri citati nel paragrafo precedente. Parametri che riguardano, come già detto, le condizioni ambientali del luogo in cui si vuole piantare il prato, il tipo di utilizzo che se vuole fare e tante altre componenti. A proposito dell’utilizzo del prato, è ben noto che si tratta di una questione molto importante. I prati che hanno, infatti, una funzione fondamentalmente estetica e che dunque non saranno caratterizzati da un eccessivo calpestio o peggio ancora da passaggi prolungati possono presentare delle erbe più delicate, mentre se la funzione del proprio manto verde sarà far giocare i propri bambini oppure depositarvi sedie a sdraio piuttosto che tavolini, allora è chiaro che sarebbe meglio scegliere delle erbe un po’ più resistente.


Scelta dei semi

Per l’acquisto dei semi basta recarsi presso rivenditori specializzati in prodotti da giardinaggio e sarà possibile avere una tipologia infinita di sementi a disposizione. È proprio tra questi vari tipi di semi che vi sarà quello che andrà a ricoprire parte del proprio giardino. con l’aiuto di un esperto, o semplicemente, con le proprie competenze in materia si potrà dunque scegliere il tipo di seme o un eventuale miscuglio di più qualità diverse di semi da acquistare. I canali di vendita più utilizzati per l’acquisto dei semi per il prato sono diversi. Dal più tradizionale negozio specializzato in giardinaggio come proposto qualche rigo più su ai negozi on-line. Il canale maggiormente consigliabile è, chiaramente, quest’ultimo, ovvero, il tradizionale vivaio in quanto si può toccare direttamente con mano ciò che si acquista. In alcuni casi, se si desiderano dei semi particolari, si può ricorrere, addirittura, a dei punti vendita specializzati in quello specifico tipo di seme. Una volta scelto il tipo di prato che si vuole realizzare nella propria proprietà, dunque, ci si può indirizzare presso uno specifico punto vendita, che sia e-commerce, vivaio o centro specializzato. La vendita dei semi, dunque, non è un’operazione semplice, o meglio, bisogna avere le idee chiare sui tanti fattori che occorre tenere a mente per avere un prato sano e bello, proprio secondo le proprie esigenze e aspettative. È molto raro trovare dei prati caratterizzati dalla presenza di un solo tipo di seme. In genere, si creano i cosiddetti miscugli per far si che dalla miscela realizzata possa crescere un prato bello e verdeggiante.


Prato universale

Miscele di Tra i tanti prati esistenti, uno che nasce dalla miscela di diverse qualità di semi è, per l‘appunto, il “prato universale”. Come dice la parola stessa, questa tipologia di sementi è adatta a molteplici usi. Il prato universale è estremamente indicato nel giardino di una casa in quanto permette sia di avere un ambiente curato dal punto di vista estetico che di sfruttarlo in maniera materiale calpestandolo, camminandoci sopra e magari giocandoci. Il miscuglio di semi che lo contraddistingue è costituito da festuca, semi di loglio perenne, phleum pratense e poa pratensis. Non si tratta di semi pregiati per cui i prezzi sono assolutamente accessibili.


Prato sportivo

I prati non hanno soltanto finalità estetiche, alcuni manti erbosi, infatti, sono il luogo adatto per giocare e divertirsi. Addirittura, alcune competizioni sportive professionali si tengono proprio su un campo da gioco fatto di erba. Questo tipo di erba, molto sollecitato, caratterizzato da frequenti passaggi e azioni anche più violente, deve resistere nella maniera migliore a tutti questi fattori di rischio. In genere, questi tipi di prati sono caratterizzati da erbe estremamente forti in modo da poter resistere quanto meglio e soprattutto quanto più a lungo possibile e a tutti questi traumi. I miscugli pensati per i prati sportivi sono caratterizzati in percentuale maggiore da semi di graminacee e altre varietà di sementi come il loietto, la festuca e l’erba fienaiola così da ottenere resistenza e una germinazione abbastanza a medio termine. Laddove il clima è più caldo, spesso le varietà di graminacea presente nei miscugli dei prati sportivi vengono sostituite dalle sementi di una particolare gramigna. Spesso, però per i prati sportivi si preferisce addirittura sostituire l’erba naturale con quella sintetica a causa dei molteplici danni che essa deve subire e delle ingenti spese economiche da affrontare per ripristinare le zone traumatizzate.


Prato inglese

Una delle varietà di prati più amate e conosciute è, senza dubbio, il prato inglese. Il prato inglese è celebre per il suo essere un’immensa distesa verde e uniforme. L’erba cresce in maniera omogenea e fitta. Oltre ad essere estremamente bello esteticamente, il prato inglese è anche molto resistente al calpestio, per cui si può passeggiare tranquillamente al di sopra di esso senza aver paura che possa rovinarsi. Ancheil prato inglese nasce da dei miscugli di diversi semi. Ed è proprio la miscela di sementi dalle caratteristiche più varie a renderlo uno tra i prati più resistenti e più verdeggianti. Esso, infatti, viene impiegato anche come campo da gioco per diverse discipline sportive come il golf. Se il prato inglese ha una funzione semplicemente estetica può crescere fino a circa 50 centimetri, mentre se viene utilizzato come prato sportivo deve essere costantemente tagliato. I semi che vengono generalemnete utilizzati per il miscuglio del prato inglese sono la festuca, il loietto, la poa pratensis e l’agrostide.


Prato ombreggiato

Chi ama un giardino ricco di piante e di tante specie vegetali anche ad alto fusto deve scegliere un prato ombreggiato. Da come si può intuire dal nome, questo tipo di prato è indicato quando a causa della presenza di altre piante all’interno del giardino si vengono a creare delle zone di ombra sul prato. Se si utilizzassero sei semi non adatti a crescere quando vi è un’alta percentuale di ombra, il prato morirebbe subito per questo motivo si ricorre all’acquisto e alla semina di un prato specifico per questa situazione: il prato ombreggiato. La miscela che permette la realizzazione di questo prato comprende: loglio perenne, poa pratensis, festuca ovina e festuca rubra in diverse quantità.


Semi vendita: Prato fiorito

Molte persone amano veder crescere sui propri prati quei meravigliosi fiorellini colorati che fanno molto primavera. Esistono dei semi che permettono di ottenere questo tipo di prato, detto più precisamente: prato fiorito. Il prato fiorito può essere caratterizzato dalla presenza di semi che danno luogo a fiori stagionali o perenni. Quelli stagionali germogliano in periodi specifici dell’anno, mentre quelli perenni sono presenti in ogni periodo. La miscela, per questo tipo di prato, è costituita da molte delle sementi presenti già in altri prati, tra cui la festuca e in più semi di fiori selezionati secondo i propri gusti. Generalmente i semi, di qualsiasi tipo essi siano, non hanno prezzi molto alti e dunque seminare personalmente il proprio prato presenta molteplici vantaggi, tra cui, anche, l’aspetto economico.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO