Terriccio per prato

COS’E’ IL TERRICCIO

Come per i centri urbani le “basi” dei palazzi sono le fondamenta per le piante ,da vaso e non, la base è il terriccio. Il terriccio non è altro che un miscuglio di terra,proveniente da zone diverse come boschi e campagne, ricco di sostanze nutritive importanti per la crescita e il sano sviluppo delle piante e fiori. Infatti, ogni specie vegetale, ha bisogno del terriccio, poiché regola drenaggio, rilascio di sostanze nutritive e una giusta quantità di concime molto importante per la crescita prospera dalle radici e delle foglie. Come già detto , il terriccio, è composto da varie sostanze; nello specifico possiamo trovare una parte vegetale ,una argillosa ed un’altra drenante dedite al perfetto funzionamento della nutrizione della pianta o arbusto in questione. Esiste una vastissima gamma di terriccio presente in natura classificati per il tipo di colture cui andiamo ad affrontare , facilmente acquistabili negli Store di giardinaggio ma, non escludiamo, la possibilità di poterlo creare in maniera del tutto autonoma. Proprio questa grande varietà ha permesso di poter “installare” piante nei terreni più aridi avendo, quindi, una sorta di evoluzione nel mondo della coltivazione.

Riprendendo, il terriccio, ha una componente nutritiva molto forte per la crescita dei vegetali. Per fortuna la terra ci ha donato tante varietà già pronte ma, per la crescita ottimale, c’è bisogno di qualcosa che enfatizzi al massimo la ricerca del “bello” nelle piante cui andiamo a prenderci cura.

TERRICCIO SPECIFICO PER IL TAPPETO ERBOSO IN CONFEZIONE DA 70 LT

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,88€


VARIETA’ DI TERRICCIO

Nella prima parte si è accennato alle molteplici varietà di terriccio, i quali aiutano e supportano la crescita in specifiche condizioni. Adesso si entrerà nel dettaglio. I terricci più comuni e diffusi son quelli di bosco,terra di castagno, terra di sfagno, terra leggera e forte e la torba. Il terriccio di bosco è sicuramente quello più utilizzato, poiché fortemente nutriente a causa delle decomposizioni di organismi vegetali ed animali. La terra di castagno , raccolto presso castagneti, è un terreno ricco di frammenti vegetali ed è ottimo per le ortensie e le camelie. La terra di sfagno è composta da una gran parte di muschi molto leggeri, essendo composto prevalentemente di sostanze organiche è importante per felci ed orchidee. Terra leggera e terra forte, la prima è povera di argilla, di colore scuro, trattiene l’acqua e non viene utilizzata da sola; la seconda si presenta di un colore chiaro, argillosa e ha bisogno di essere mescolata con altri terricci. La torba è ricchissima di sostanze organiche e mostra un pH abbastanza basso il quale la rende una terra acida, mescolata ad altro è adatta alla crescita di piante d’appartamento.


  • Prato gramigna “L’erbaccia è una pianta di cui non sono state scoperte le virtù” cosi recita Ralph Emerson a proposito delle piante infestanti ovvero piante che non hanno un ruolo di primaria importanza nelle prod...

TERRICCIO SPECIFICO PER IL TAPPETO ERBOSO IN CONFEZIONE DA 45 LT

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,5€


TERRICCIO SPECIFICO ED UNIVERSALE

Ogni vegetale deve crescere nelle ottimali condizioni, sia per rilascio di sostanze nutritive che avere il giusto “sistema” drenante. Tutto ciò è dato dal terriccio che, oltre ad essere indispensabile nelle abitazioni per la colture di “semplici” fiori da vaso, deve essere adatto anche a tutti i tipi di arbusti presenti sulla terra. Nel caso delle piante in vaso , lo spazio e le dimensioni del contenitore influiscono sulla crescita quindi , si raccomanda di scegliere un terreno abbastanza umido , soffice e abbastanza drenato. In questo caso la torba è il terreno ideale. Ovviamente, la quantità di terreno, dipenderà dal tipo di vaso in uso. Gli alberi da frutto,negli ultimi anni, sono stati apprezzati da molti amanti del giardinaggio e parecchi si specializzano in questa nuova “arte” non per coltivare necessariamente in frutto in questione ma anche solo per il gusto di avere un albero da frutto nel proprio appezzamento di terreno che farò da “climatizzatore naturale” ma anche da zone d’ombra rigeneranti. Il terriccio ideale per la crescita è un concime fertilizzante ma comunque sarà un mix che favoriscano le condizioni di crescita. Il terriccio universale, non esistente in natura, è un prodotto industriale per la coltivazione di piante facilmente acquistabile in qualsiasi negozio di giardinaggio. Quest’ultimo è consigliato per chi si addentra nel mondo del giardinaggio per una semplice riuscita dei propri arbusti.


Terriccio per prato: CREARE IL TERRICCIO

Per poter creare un terriccio “homemade” si possono semplicemente utilizzare i rifiuti organici del giardino o della cucina eliminando però tutti i materiali che non aiutano la crescita e le malerbe. Tutto questo bisogna trinciarlo e metterlo insieme ricordandoci di mescolarlo una volta la settimana. Per conservarlo basterà un contenitore di plastica su cui si praticheranno dei fori. La preparazione varia a seconda delle piante. Genericamente, nel caso di un giardino, si scavano dei solchi leggeri (fino ad un massimo di 30 centimetri) e si aggiunge il terriccio seguendo la base di 2,5 kg ogni metro quadro per poi piantare il nostro arbusto. Per le piante in vaso, date le dimensioni dei portafiori, dobbiamo spesso muovere ed aggiungere terreni umidi evitando l’essiccamento dei vegetali che andiamo a trattare.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO