bordo piscina

La sicurezza della piscina

Quando si pensa all’acquisto di una piscina, il primo aspetto a voler essere soddisfatto è quello prettamente ludico.

Che ci si voglia divertire o che si desideri semplicemente rilassarsi, la piscia è il diversivo ideale.

Accanto a questa questione, però, va posta, in modo molto più decisivo quella riguardante la sicurezza.

Perché il gioco rimanga un gioco e nessuno si faccia male, quindi, diventa importante anche il rivestimento del bordo piscina.

Quando si esce dall’acqua, con i piedi bagnati, è necessario trovare una superficie sicura sulla quale appoggiarsi, altrimenti si rischia di fare un bel tombolo in acqua o, peggio, a terra!

Per scegliere il giusto tipo di rivestimento è necessario, innanzitutto, non pensare soltanto all’aspetto estetico della pavimentazione ma anche a quello pratico.

Le decisioni prese solo badando al gusto o all’abbinamento potrebbero rivelarsi sbagliate.

E’ meglio rivolgersi ad uno specialista nel settore e cercare di concordare le due cose piuttosto che voler fare a tutti i costi di testa propria.

bordo piscina

BORDO PER PISCINA, PISCINE, BORDO IN CMENTO BIANCO DI MISURA:30 CM.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,5€


I rivestimenti

esterno piscina Perché la piscina sia sicura è importante che il bordo piscina sia rivestito di un materiale, innanzitutto, non liscio, ma poroso.

Si possono usare anche le piastrelle, a patto che queste siano state opportunamente lavorate in modo da riuscire a garantire una base d’appoggio solida e affidabile.

Un’alternativa alle piastrelle è il legno.

Non è raro vedere le piscine contornate da delle doghe di legno, specialmente se la piscina stessa è in pvc e rivestita con il legno.

L’utilizzo del legno come bordo piscina è il classico esempio di unione tra utile e dilettevole.

Il legno, infatti, tende ad essere piuttosto ruvido e, quindi, si presta benissimo per il bordo piscina.

Grazie ai trattamenti idrorepellenti a cui è sottoposto il legno per piscine, poi, il problema della cattiva conservazione del materiale viene meno.


  • Una piscina nel giardino di casa propria è il sogno di tutti, ma è ancora diffusa l’idea che averne una richieda un grande spazio a disposizione in cui collocarla e una cifra esorbitante da spendere p...
  • Nelle stagioni calde è bello trascorrere il proprio tempo all’interno del proprio giardino. Tra le tante attività che è possibile fare all’aria aperta, fare un bagno rinfrescante nella propria piscina...
  • piscina in vetroresina Le piscine non sono, ormai, un bene di lusso, ma delle strutture abbastanza diffuse nelle case di coloro che possono permettersi di posizionarle nel proprio giardino.Riuscire ad avere uno spazio tut...
  • piscine in acciaio Acquistare una piscina che assicuri il massimo della robustezza è un prerogativa dalla quale non si può prescindere.E’ vero che molto dipende dall’uso che si fa della piscina e da quanto tempo si ha...

Carisan DS 315700B Detergente Sgrassante per la Riga Nera Sulle Pareti della Piscina, Liquido

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,98€


I diversi tipi di piscine

Al di là dei gusti personali e delle questioni pratiche, però, quale bordo piscina scegliere dipende anche dal tipo di piscina che si ha.

La distinzione principale e quella più netta perché riguardante le struttura stessa delle piscine è quella tra piscina a skimmer e piscina a sfioro.

A seconda di quale delle due si possiede, bisogna pensare ad un tipo di rivestimento di bordo piscina diverso.

La distinzione tra l’una e l’latra tipologia di piscina risiede nel tipo di sistema di filtraggio e di ricambio d’acqua che la piscina possiede.

Essere a conoscenza di queste informazioni è fondamentale nel momento in cui ci si ritrova a dover sistemare l’area che si è destinata alla piscina


Le piscine a skimmer

La piscina a skimmer è di sicuro la più economica da realizzare, sia che la si preferisca in cemento armato, in vetroresina o in pannelli d’acciaio.

Questi tipo di piscina hanno un sistema di filtraggio composto da prese aspiranti – skimmer -, pompa, filtro e bocchettoni di tiraggio.

L’acqua delle piscina è più bassa del bordo piscina di circa 12-15 centimetri.

Questo accade per un motivo molto semplice: lo skimmer per funzionare bene, ossia per aspirare l’acqua e soprattutto lo sporco, necessita che almeno la metà della sua altezza totale sia priva di acqua.

Questo comporta, a livello visivo, uno “stacco” tra il bordo piscina e la linea d’acqua, ma anche tra il bordo piscina e il rivestimento esterno.

Se si possiede una piscina a skimmer, quindi, si può scegliere il tipo di rivestimento che si preferisce perché non c’è alcun legame tra l’acqua riversata e la pavimentazione che circonda il bordo piscina.


Le piscina a sfioro

Nelle piscine a sfioro, invece, la questione è ben diversa.

La piscina a bordo sfioratore ha la caratteristica di avere l’acqua che trabocca oltre la parete della vasca.

L’acqua viene immessa in un canale, inviata alla vasca di compenso e filtrata per poi essere immessa nuovamente.

Dal punto di vista del rivestimento del bordo piscina, quindi, in questo caso bisogna escludere una serie di pavimentazioni.

Siccome l’acqua tracima al di là del bordo piscina, sarebbe preferibile scegliere un materiale che non si deteriori con il passare del tempo e che, soprattutto, non tenda a raccogliere lo sporco.

Ad esempio, sarebbe meglio accantonare l’idea di rivestire il bordo piscina con del legno.

Per quanto trattato, il legno tende per natura a modificarsi se continuamente sottoposto ad un flusso d’acqua.

Inoltre, le sue venature possono trattenere residui di sporco che con la forza dell’acqua potrebbero poi ritrovarsi in piscina.

Quindi, almeno nelle immediate vicinanze del bordo piscina, sarebbe preferibile una superficie cementata o piastrellata.

Con le piscine a sfioro, inoltre, c’è il problema anche della copertura della canalina, posizionata proprio a bordo piscina.

La canalina di sfioro può essere ricoperta con una semplice griglia, oppure in plastica, in marmo, in pietra ricostruita o in pietra sovra-sfioro.

Creare una continuità cromatica tra il resto del bordo piscina e la copertura della canalina è l’ideale per avere un ambiente anche bello da vedere.

L’importante è non dimenticare mai di mettere davanti a tutto l’efficacia.


bordo piscina:



COMMENTI SULL' ARTICOLO