laghetti d'acqua

Laghetti d’acqua

Quando si pensa ad abbellire il giardino è sicuramente l’acqua l’elemento che si predilige.

Il suo scorrere morbido e tranquillo riesce a dare una sensazione di benessere che sarebbe difficile da ottenere il altri modi.

I laghetti d’acqua sono tra gli elementi più ricercati perché non richiedono particolare fatica e possono essere installati anche fai da te.

Vivere il proprio giardino, quasi costruendolo pian piano è, sia per chi ama il giardinaggio che per chi è un veterano in materia, una soddisfazione da godersi in prima persona.

Ecco perché i laghetti d’acqua sono molto diffusi nei giardini: impiegano non troppa fatica e si possono posizionare ovunque si decida.

Se poi non si ha alcuna dimestichezza con i lavori in giardino, si può sempre chiedere a qualcuno di farlo al proprio posto, magari anche al giardiniere di fiducia o informarsi presso il negoziante dal quale ci siamo riforniti.

Quello che conta, prima di procedere all’acquisto, è misurare lo spazio esterno del giardino e, in base a queste, decidere poi che grandezza dovrà avere il laghetto.

Un'altra cosa importante è evitare di mettere i laghetti d’acqua in prossimità di alberi o cespugli, altrimenti lo specchio d’acqua potrebbe sporcarsi in continuazione, costringendo a pulizie incessanti.

laghetto

Illuminazione d'interni

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,3€
(Risparmi 5,7€)


La vasca migliori

laghetto d'acqua Per installare i laghetti da giardino si ricorre ad elementi già prefabbricati da dover inserire direttamente nel terreno.

Sono tante le tipologie di vasche che si trovano sul mercato e che fanno da base proprio ai laghetti.

Le vasche da scegliere per i laghetti d’acqua devono essere rigide perché devono assicurare una buona tenuta e durare a lungo.

L’acqua tende a forzare le pareti, quindi con una vasca morbida si finirebbe per l’avere continui cedimenti.

Una struttura più fissa assicura una maggiore stabilità.

Tra le tante vasche, le migliori, dal punto di vista qualitativo, sono quelle in plastica rigida rinforzata con fibre di vetro. Questa particolare composizione, infatti, risulta essere molto resistente in caso di ghiaccio o gelo.

Inoltre, se trattate nel giusto modo, sono praticamente a prova di rottura, azzerando il rischio di perdite che richiederebbero una manutenzione costante.


    Una cascata di cioccolato!

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,43€
    (Risparmi 2,37€)


    Le varie tipologie

    A queste, si aggiungono anche le vasche semirigide. Il costo è minore rispetto alle precedenti, ma la forma e le dimensioni a disposizione molto più ridotte.

    Il rapporto qualità/prezzo è, quindi, inferiore, ma ciò non toglie che questa tipologia di vasche possa essere adatta per dei piccoli laghetti d’acqua, senza troppo pretese.

    Ci sono, infine, le vasche flessibili, realizzate con teli in pvc rinforzati con nylon.

    Queste vasche hanno una garanzia di durata di dieci anni, con la conseguente possibilità di disporre dei laghetti d’acqua per un periodo piuttosto lungo.


    Lo scavo

    Qualunque sia la tipologia di vasca che si sceglier per i laghetti d’acqua, essa necessita di uno scavo.

    Per realizzare uno scavo a regola d’arte basta seguire alcune semplici mosse che, se rispettate, daranno un risultato eccellente.

    Prima di scavare, bisognerà appoggiare la vasca sul punto in cui si vuole installare il laghetto.

    A questo punto si prendono i contorni della vasca e si fissano i punti a terra con una livella.

    Lo scavo da fare dovrà essere 15 cm circa più largo della vasca, ma dovrà avere la stessa altezza.

    Man mano che si scava, quindi, conviene misurare la profondità, in modo che quella dello scavo e della vasca corrispondano alla perfezione.

    Quando si è arrivati alla quota giusta, si ricopre il fondo con uno strato di sabbia abbastanza spesso e si inserisce la vasca, controllando bene che il piano sia orizzontale.

    A questo punto si può riempire la vasca rigida, mentre lo spazio rimasto tra il terreno e il bordo della vasca viene colmato prima con il terreno e poi ricoperto con delle lastre posate con la malta.

    Sebbene anche le vasche flessibili necessitino di uno scavo, è ovvio che il lavoro da fare per realizzare con esse dei laghetti d’acqua sarà molto più impegnativo.

    Il suolo, ad esempio, dovrà essere pulito alla perfezione per evitare che il telo in pvc possa bucarsi compromettendo sin da subito il progetto di abbellimento del giardino.


    laghetti d'acqua: Dove posizionare i laghetti

    I laghetti devono essere posizionati in zone non ombreggiate, lontano da alberi e cespugli.

    Più essi si trovano esposti alla luce diretta del sole, migliore sarà la loro resa.

    Per quanto riguarda la grandezza degli scavi, invece, essi vanno da un minimo di 40 cm ad un massimo di 75 cm, a seconda di quanto è largo il laghetto: maggiore è il bacino dei laghetti d’acqua, maggiore potrà essere lo scavo.

    Per rendere i laghetti molto più gradevoli da vedere, si possono disporre lungo il ripiano dei contenitori di piante, livellati a quota. Le foglie a pelo d’acqua daranno l’effetto di un bacino acquatico vero e proprio, dove si potranno ammirare le specie di piante adatte a questo tipo di ambiente.

    Altri piccoli accorgimenti sarebbero quelli relativi alle pompe da posizionare al di sotto delle vasche che permettano di far defluire l’acqua in eccesso oppure ai camminamenti, realizzabili con lastre di pietra posate su calcestruzzo.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO