pavimenti in cotto antico

Il cotto

Quando bisogna pavimentare un ambiente interno o esterno in un’abitazione rustica, il cotto è tra i materiali preferiti.

I motivi per i quali questo accade sono variegati.

Prima di tutto, il cotto è uno di quei materiali che non passa mai di moda e che si adatta bene a qualsiasi stile di arredamento.

Questo è importante perché, mentre risulterà più semplice sostituire il mobilio o cambiare il colore delle pareti, il pavimento è molto più impegnativo da cambiare.

Solitamente, infatti, si finisce con l’aggiungere lo strato nuovo di pavimento su quello vecchio, perché richiederebbe una fatica enorme pensare di togliere le mattonelle precedenti e di mettere le nuove.

Con il cotto, quindi, qualunque dovesse essere in futuro lo stile che si assegnerà alla casa, si sarà sempre sicuri di avere un pavimento adatto.

Il cotto, inoltre, è uno dei materiali più biologici esistenti sul mercato perché è composto della sola argilla che viene impastata con l’acqua.

Molto più particolare è il pavimento in cotto antico.

Si tratta di un tipo di pavimento in cotto che ha subito uno speciale trattamento.

pavimenti in cotto antico

Piastrelle in Plastica con Finitura ad Effetto Legno 37,7 x 18,6 cm da Interno, Esterno e Giardino, Beige, Versatili e Autobloccanti PEZZI 14

Prezzo: in offerta su Amazon a: 37€


Il pavimento in cotto antico

pavimenti interniQuando si vuole utilizzare il pavimento in cotto antico, è importante sottoporlo ad un trattamento che lo protegga da macchie indesiderate, soprattutto se si tratta di un ambiente interno.

All’esterno, invece, è opportuno evitare qualsiasi sorta di trattamento perché essa impedirebbe la traspirazione, portando ad una irrevocabile rottura delle mattonelle.

Curare il pavimento è, comunque, necessario per fare in modo che esso duri il più a lungo possibile.

Ad esempio, a bordo piscina, si utilizza solitamente il cotto non trattato, non solo per motivi pratici, ma anche perché risulta piacevole al piede.

I pavimenti in cotto e i pavimenti in cotto antico sono considerati molto pregiati, nonostante la loro lavorazione sia, essenzialmente, basilare.

E’, piuttosto, il lavoro di cottura a richiedere impegno e per la quale si da tutto il valore che merita a questo bellissimo materiale.

Anche i pavimenti in cotto antico possono essere utilizzati sia all’interno che all’esterno dell’abitazione.

In entrambi i casi si avrà un ambiente caldo ed accogliente, più o meno moderno.

Con le ultime tecniche di lavorazione, infatti, il cotto è stato anche rimaneggiato in forma diverse dal solito, più strette e irregolari, da utilizzare, eventualmente, in un ambiente giovanile e versatile.

In questo modo di unisce la qualità di un materiale antico alla freschezza di uno stile moderno.


    Floranica - Bordura in legno naturale impregnato, recinto in vimini per aiuole: 1 elemento (altezza 20 cm) e in 25 dimensioni diverse, lunghezza:100cm

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 8€


    La casa

    Se il pavimenti in cotto sono rintracciabili sia all’interno che all’esterno delle abitazioni, i pavimenti in cotto antico sono, forse, più adatti all’interno.

    Questo non toglie che possano essere usati anche in giardino, ma la loro caratteristica cromatura li rende particolarmente adatti ad un salone o ad una cucina abitabile.

    Per quanto riguarda le colorazioni, i pavimenti in cotto antico possono variare dal rosato al biondo, a seconda di quale tipologia si preferisce approntare in casa propria.

    Il colore tipico del cotto antico rimane, comunque, il rosso mattone, una tinta che riesce a dare all’ambiente un calore e una familiarità uniche.

    Un’altra caratteristica dei pavimenti in cotto antico è quella di essere particolarmente resistenti al calore per cui, anche durante le giornate estive molto afose, si riesce ad avere un sorta di coibentazione naturale dal caldo.

    E’ anche per questo motivo che nelle case di campagna si trovano più spesso questo genere di pavimenti: si cerca di mantenere quanto più fresco possibile l’interno senza utilizzare artefici, ma semplicemente sfruttando ciò che si ha “naturalmente” a disposizione.


    Le tipologie

    Se per i pavimenti in cotto antico ci sono diverse tipologie di mattonelle, lo steso avviene con quelli in cotto antico.

    A seconda dei gusti e delle esigenze di arredamento, si possono scegliere delle mattonelle normali, lisce oppure grezze.

    Queste tre diverse tipologie di cotto antico rispondono a tre diverse tipologie di superficie: da quella più liscia a quella meno levigata, c’è l’imbarazzo della scelta in quanto a resa estetica.

    Lo stesso pavimento cambia radicalmente se, a parità di colorazione e di taglio, si acquista una mattonella liscia o una grezza.

    Tutto dipende, ovviamente, dalle esigenze personali e dalla rese estetica finale che si vuole ottenere.


    pavimenti in cotto antico: La garanzia

    Il cotto antico è un materiale molto pregiato, ma non per questo esente da imitazioni.

    Per essere sicuri di acquistare delle mattonelle per i pavimenti in cotto antico davvero originali, bisognerebbe rivolgersi a dei fabbri artigiani, che lavorano personalmente il materiale, dando al cliente la sicurezza circa la provenienza di ciò che stanno acquistando.

    Presso questi laboratori, infatti, si possono avere le certificazioni di qualità del materiale, con le quali ci si mette al riparo da qualsiasi possibilità di falsificazione.

    Anche su internet ci sono delle aziende che operano da anni nel settore.

    Per essere sicuri di non incorrere in imbrogli, è necessario verificare i feed back e le esperienze che altri clienti hanno già vissuto.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO