pavimenti in legno per esterni

Pavimenti in giardino

Il giardino è il luogo che d’estate viene sfruttato di più.

E’ per questo che il pavimento è un aspetto che non va assolutamente tralasciato perché è quello che più va soggetto a graffi e rotture.

C’è molta differenza tra il pavimento in giardino e il pavimento interno proprio perché il primo è quanto di più delicato in termini di manutenzione.

Ed è proprio la fase della manutenzione che deve risultare alleggerita, visto che il pavimento per esterni deve poter durare il più a lungo possibile.

Lo stesso tipo di ragionamento va fatto con i pavimenti in legno per esterni che, più di tutti, necessitano dei giusti trattamenti per poter resistere.

Quando si acquista un pavimento per esterni, solitamente, esso è già stato sottoposto a tutte le lavorazioni del caso che ne assicurano la resistenza.

pavimenti in legno

Vanage - Piastrelle in legno d’acacia, set da 9, ca. 30 x 30 x 2,4 cm, Edge

Prezzo: in offerta su Amazon a: 31,1€


Caratteristiche

pavimenti esterni Grazie al calore del materiale e alla resa estetica, i pavimenti in legno per esterni vengono utilizzati sempre più spesso nei bordi piscina, nelle terrazze, nei dehor.

Le caratteristiche del legno si prestano benissimo a questi tipi di utilizzo, soprattutto perché hanno il pregio di adattarsi a qualsiasi tipo di ambientazione ci sia.

Che l’abitazione sia di stampo moderno o arredata in stile antico, i pavimenti in legno per esterni si sposano perfettamente con entrambe questi arredamenti.

Anzi, nel caso di una casa pensate come un ambiente di design, giovanile e moderno, un pavimento in legno per esterni è la soluzione ottimale perché da un tocco di classicità che si bilancia bene con il resto.

Se si vive in una villetta che ha dei richiami allo stile passato, il pavimento in legno per esterni è davvero indicato.

Unico inghippo, il fatto che la posa in opera di queste pavimentazioni, però, richiede l’utilizzo di viti a vista nelle parte superiore delle doghe oppure di clip montate sui laterali.

Questo fa si che la posa in opera sia lunga, laboriosa e costosa.

Per risolvere il problema, quindi, si può pensare a dei pavimenti in legno per esterni della formula “economica” che, lungi dall’essere di cattiva fattura, hanno semplicemente il pregio di essere facili da montare.

Grazie a dei sistemi ingegnosi, questi pavimenti in legno per esterni evitano chiodi, clip e viti, abbreviando i tempi di posa e rendendo i pavimenti più eleganti.


    Pavimento In Legno Dim. 50x50cm SP 3,2cm Per Esterno Giardino BD16504

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,9€


    I trattamenti

    Per far si che il pavimento in legno per esterni abbia una buona durata è necessario averne cura con della manutenzione ordinaria e, eventualmente, extraordinaria.

    Per mantenere in buono stato il legno per esterni, è necessario passare un panno inumidito con la cera per fare in modo che sia sempre splendente.

    A seconda dell’utilizzo che si farà del pavimento, questo tipo di manutenzione dovrà essere fatta ogni 4-6 mesi dopo la prima posa, e ogni 6-8 mesi in seguito.

    In questo modo, il pavimento in legno per esterni avrà una durata migliore e una resa estetica più gradevole.

    Ciò che è importante è rendersi conto che il pavimento in legno ha bisogno di essere “nutrito”, ossia di avere la giusta dose di cera ad intervalli abbastanza regolari.

    Il pavimento esterno è, per sua natura, soggetto ad un’usura maggiore rispetto al parquet interno.

    Nel caso di graffi molto visibili, si deve, innanzitutto, lavare bene il pavimento, mettere dell’olio apposito a lasciare che si secchi.

    A questo punto, si potrà passare la cera, sperando che il danno venga quanto più possibile occultato.

    In caso di una lesione più profonda, poi, si può procedere con una sostituzione della doga danneggiata.


    Dove posizionarlo

    pavimento in legno per terrazzo Il pavimento in legno per esterni è versatile dal punto di vista della collocazione.

    E’ perfetto per il bordo piscina, soprattutto se tutta la struttura è rivestita in legno.

    Grazie alla tipologia di trattamenti, infatti, il legno non subisce alcun tipo di danno dalla permanenza dell’acqua sulla sua superficie.

    Il pavimento in legno per esterni è adatto anche per un patio, ammesso che sia ampio e soleggiato, accorgimento che ha un puro significato estetico.

    Se l’ambiente da ricoprire è piuttosto piccolo, infatti, con il colore scuro del legno potrebbe risultare ancora più affogato.


    Dove comprare

    Per l’acquisto di un pavimento in legno per esterni, basterà procurasi un kit di fissaggio che accompagni le doghe per poter procedere anche da soli alla sua installazione.

    Se si lavora fai da te è fondamentale posizionare i listoni in modo che siano ben allineati l’uno con l’altro e che non ci sia alcuno spazio tra l’uno e l’altro per impedire all’erba di crescere.

    Chi non si dovesse sentire all’altezza di questo compito, potrà sempre affidarsi ad operai qualificati che sapranno consegnare un pavimento in legno per esterni in ottimo stato.

    Tutti i tipi di investimenti fatti per la posa in opera sono ben spesi perché daranno un prodotto finale ineccepibile, azzerando, per quanto possibile, le opere di manutenzione successive.

    Il legno è sempre un’ottima scelta, con la quale non si sbaglia mai, basta solo sapere a chi rivolgersi e cercare di acquistare il materiale migliore.


    pavimenti in legno per esterni: Pavimenti in legno per esterni su misura per te

    Pavimenti in legno per esterni Essere sempre in prima linea, al momento di ottenere una serie di utilissime informazioni su un argomento come quello dei pavimenti in legno per esterno, da oggi risulterà essere decisamente più semplice, considerando il supporto che ti forniremo in questa pagina. L’obiettivo che ci siamo posti, infatti, è quello di farti prendere sempre le migliori decisioni.

    Andando più nello specifico, è innegabile che tali pavimenti possono essere importanti per dare un tocco di eleganza in più al tuo giardino, senza dimenticare che il legno ti consentirà di limitare le basse temperature in pieno inverno, ma anche quelle decisamente più calde quando invece ci troveremo in piena estate. Insomma, non farne a meno.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO