Luci da giardino

Premessa

In un giardino, in un terrazzo o in un gran bel balcone si passa la maggior parte del proprio tempo libero durante le calde giornate e serate estive. È davvero piacevole stare all’aperto quando le temperature sono alte e non sempre è necessario allontanarsi troppo da casa. Chi possiede uno spazio abitabile esterno, infatti, può sfruttarlo ed abitarlo grazie ad una serie di modifiche e di arredi che ne rendono più confortevole la permanenza. Un giardino, come anche un terrazzo, infatti, presentano degli ampi spazi, variabili ovviamente, in quanto alcuni sono più grandi rispetto ad altri e viceversa, ma al di là di questo è possibile ricavarvi al loro interno delle zone da sfruttare ed utilizzare in momenti specifici della giornata. Così in giardini ben ampi è possibile ricreare vaste aree come l’area pranzo con tanto di sedie e tavolo e perché no, se lo spazio lo consente, anche qualche mobile dispensa. Altre possibili aree sono quella relax in cui disporre divani da giardino, poltrone amache e quanto altro. Per i propri bambini come non creare un’area gioco con tanti giochini pensato appositamente per loro: scivoli, altalene, dondoli etc. La zona piscina è anch’essa molto ambita da chiunque voglia creare un bel giardino. Queste e tante altre aree possono essere ricreate ed ognuna ovviamente richiederà un tipo di arredamento specifico. Non solo l’arredamento, però, è indispensabile in un ambiente all’aperto. Anche la luce, o meglio, l’illuminazione è uno degli elementi fondamentali da tenere in considerazione quando si arreda un giardino o un terrazzo. Una volta che il giardino è stato progettato, sono state individuate le aree e i mobili e i complementi d’arredo da installarvi, è bene fare un progetto anche del tipo di illuminazione da introdurre nell’ambiente.

Luci da giardino

Ranex RX1010-45 Palo, Acciaio Inossidabile Spazzolato e Plastica

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,99€


L’illuminazione da giardino

Luci da giardinoIl settore dell’illuminazione da esterno è molto variegato. Può sembrare strano ma esistono davvero tante forme di illuminazione che variano tra loro per diverse ragione. Ogni tipo di ambiente, infatti, ha bisogno di una specifica intensità di luce. Le aree in cui si svolgono attività che richiedono concentrazione come quelle che possono essere compiute in un’area pranzo dove oltre a mangiare è possibile leggere, studiare, lavorare e così via, richiedono un tipo di luce diretto e molto intenso, così da rendere ben visibile l’area da illuminare. In altre aree del giardino, invece come quella relax una luce più soffusa, tenue e delicata è sicuramente maggiormente indicata. Così la giusta illuminazione per il proprio giardino non è uniforme, ogni area avrà una suo specifico tipo di fonte luminosa. Non soltanto l’intensità, ma anche altre caratteristiche incidono sulla scelta dei dispositivi illuminanti più consoni per una data zona.


  • candele da giardino Il giardino, o il terrazzo, sono dei luoghi molto importanti all’interno della propria abitazione. È importante fornire a questo ambiente tutte le comodità di cui si ha bisogno in modo da poterlo rend...
  • lanterne giapponesi Un giardino o un terrazzo non sono soltanto due luoghi dove potersi rilassare liberamente senza doversi allontanare dalla propria abitazione, ma sono anche dei punti della propria casa dove l’arredame...
  • lampade da giardino Cosa c’è di più bello che passare le calde serate estive fuori al proprio terrazzo oppure al proprio giardino? Chi ha la fortuna di avere una casa con un ampio spazio all’aperto può ritornare dalle st...
  • plafoniere da esterno In un giardino o in un terrazzo non è importante soltanto la scelta dei mobili e dei complementi d’arredo, ma anche l’illuminazione riveste un ruolo fondamentale. L’illuminazione, infatti, sta diventa...

Cookey Luci Della Stringa Della Palla- 80 Palle 10m Batteria Gestito Globo Fate Leggera - Perfetto per Indoor, Outdoor, Giardino, Albero di Natale, Party, Festa, Matrimonio(Bianca Calda)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,99€
(Risparmi 16€)


Tipologie

Luci da giardinoUn’importante distinzione da fare nel settore dell’illuminazione è la funzionalità della luce. Non bisogna credere che l’illuminazione abbia come scopo principale quello del semplice rendere visibile una data area. Certo, questa è una delle sue caratteristiche ma di certo non è la sola. Una buona illuminazione in un giardino rende più funzionale è più confortevole la propria presenza al suo interno. L’illuminazione rende visibili gli spazi, permette alle varie persone presenti sul luogo di guardarsi negli occhi, ma essa è indispensabile anche dal punto di vista decorativo. La luce, infatti, se utilizzata in maniera mirata e studiata può essere molto più decorativa di qualsiasi altro complemento d’arredo o opera d’arte da esterno. Dei particolari tipi di illuminazione, infatti, non hanno tanto lo scopo di rendere visibile l’ambiente quanto piuttosto quello di abbellire e creare dei piacevoli effetti ottici in un dato punto del giardino. Tali giochi di luce possono essere ottenuti in diversi modi. O per la forma di lampade, lampioni, faretti ed altri dispositivi di illuminazione che presentano, magari una forma strana, piuttosto che divertente, oppure per l’intensità della luce stessa, il suo colore, la modalità con cui viene installata nello spazio. Questi e tanti altri fattori contribuiscono a rendere l’illuminazione un importante elemento d’arredamento. In genere, è possibile classificare i dispositivi di illuminazione in diverse tipologie: i faretti che, di solito, vengono inseriti ai limite di una stradina all’interno del giardino oppure sulle scale per illuminare e tracciare il percorso da fare, le lampade da giardino che hanno delle dimensioni modeste e anch’esse servono ad illuminare lo spazio, i lampioni che sono, invece, di dimensioni maggiori e producono una luce più intensa e poi tante forme alternative di illuminazione come candele, lanterne, ceri e così via. Questi ultimi ovviamente hanno un fine più decorativo che illuminante vero e proprio.


La scelta

Luci da giardinoQuando si parla di luci da giardino, quindi, si intendono tutti i dispositivi di illuminazione che possono essere inseriti all’interno di un giardino o di un terrazzo. A seconda della tipologia di luce scelta, essa potrà avere delle caratteristiche tecniche finalizzate alla sola illuminazione oppure potrà coniugare la funzionalità di illuminare in maniera chiara e di rendere visibile l’ambiente con un certo potenziale estetico. Le luci da giardino devono essere scelte in maniera assolutamente adeguata e la scelta dovrà tener conto di alcuni parametri come l’area da illuminare. Se si tratta di un’area vasta che richiede un’intensità buona potranno essere installati più dispositivi a seconda della grandezza dell’area distribuiti in maniera uniforme. Se invece si vuole illuminare soltanto uno specifico angolo, perché, magari, si vuole mettere in risalto un particolare oggetto sarà sufficiente un unico punto di luce diretto sull’oggetto da mettere in evidenza. Così, la cosa necessaria è sapere cosa illuminare e cosa mettere in risalto nel proprio angolo verde e una volta studiato la giusta illuminazione non si deve far altro che scegliere quale tipologia di luce inserire: se una lampada, una plafoniera, un faretto, una lanterna, delle candele e così via. Tutte queste varianti potranno supportare diverse fonti di luce: alogena, neon, luce solare, luce calda o fredda, multicolore o led. Tutto sta nell’effetto che si vuole ottenere.


Illuminare…con la luce

Se si possiede un terrazzo ricco di piante e fiorito, è opportuno illuminare in maniera non troppo netta, ma sicuramente più soffusa, la vegetazione utilizzando piccoli lampioni da mettere ad intervalli regolari, oppure delle semplicissime lampade a parete o plafoniere nel caso in cui non vi è stato spazio a disposizione. Anche in un giardino possono essere utilizzati dei piccoli lampioni, ma anche i faretti sono un’alternativa, forse di maggiore impatti visivo. I faretti possono avere diversi usi e finalità. Essi possono essere installati su un percorso obbligatorio in giardino, come una stradina o delle scale, in modo da illustrarne il passaggio e creare un magico effetto di luci. Per creare un effetto di maggiore spazio si può ricorrere ad alcuni trucchetti come quello di illuminare con un fascio di luce non troppo netto la vegetazione che va dal basso verso l’alto. Laddove, invece, si necessita di una luce ampia e brillante possono essere installati dei lampioni. È ovvio che in base alla portata dello spazio da illuminare, alla sua dimensione ed estensione è importante fare un calcolo di quanti lampioni, plafoniere, faretti o qualsiasi altro dispositivo illuminante si necessiti. Una volta fatti i giusti calcoli non bisogna far altro che installarli in maniera regolare ed uniforme evitando che si creino degli angoli troppo bui e zone troppo illuminate. Gli esempi finora illustrati riguardano soprattutto un tipo di illuminazione che ha per lo più una funzione pratica, ovvero quella di rendere visibile l’ambiente o un dato punto di uno spazio all’aperto, non importa se in maniera più o meno intensa.


Decorare… con la luce

Ma la luce può essere impiegata anche come elemento d’arredo. Può sembrare assurdo ma la luce e i dispositivi di illuminazione sono di fondamentale importanza all’interno di un ambiente all’aperto in quanto può garantire quel tocco di originalità in più che è sempre ben gradito quando si arreda uno spazio. In generale vige la norma, non obbligatoria, che i luoghi in cui ci si dedica al relax devono essere illuminati da una luce tenue, che stimola le attività rilassanti e garantisce serenità e tranquillità. Tutto ciò può essere garantito applicando delle lampade a luce soffusa, magari una luce calda o meglio ancora delle candele. Le candele, così come le lanterne dei tipi di illuminazione naturale ed alternativa. Si tratta di fonti di luce non artificiali che emanano una luce calda e lieve, ideale per creare effetti di giochi di luce per atmosfere più romantiche e delicate. Le candele possono essere installate lungo un tragitto o su delle scale per delimitarne i contorni al posto dei faretti oppure vi sono delle particolari candele galleggianti che possono essere messe sulla superficie di una piscina per ottenere u piacevole effetto visivo. Durante le serate di vento è possibile riparare le candele con dei paracandele che impediscono alla fiamma di spegnersi per effetto di una folata di vento. Sempre nell’ambito dell’illuminazione decorativa vi sono dei particolari led colorati o dalle forme più bizzarre quasi come delle vere e proprie sculture luminose che possono essere messe in risalto in particolari punti del giardino, divenendo essi stessi oggetti d’ammirazione piuttosto che illuminare altri oggetti. Infine le lanterne giapponesi o cinesi che creano un atmosfera etnica e zen che si sposa benissimo con qualsiasi tipo di ambiente e che garantisce quella nota di originalità indispensabile in un giardino.


Emissione

Le luci da giardino possono essere a led, solare, a ioduri metallici o alogene. Le luci a Led sono le cosiddette luci a risparmio energetico e sono in grado di creare una luce nitida bianca oppure colorata. È l’ideale per creare giochi di luce e colori. Le luci a ioduri metallici possono illuminare spazi molto estesi e in genere sono utilizzate come luci da terra. Le luci alogene presentano un bulbo al cui interno vi è la parte alogena che impedisce il surriscaldamento della lampadina e crea un fascio di luce da direzionare facilmente. Le luci solari trasformano la luce naturale in energia elettrica utilizzando dispositivi chiamati celle fotovoltaiche, esse consentono risparmio di energia ma l’intensità della luce non è delle più forti, sono più indicate per piccoli ambienti.


Luci da giardino: Illuminazione giardino : Spiegazione delle luci da giardino

Un esempio di luci da giardino.L’illuminazione del giardino è qualcosa di davvero importante poiché permette la sua visione e ammirazione anche quando è buio e inoltre è importante poiché sicuramente ci saranno poche visite indesiderate come quelle dei ladri che magari talvolta per entrare nelle case passano proprio dai giardini. L’illuminazione può essere scelta in base alle esigenze del proprietario che decide di regolarsi e vedere che luci acquistare, se forte che rende una grande viisone del giardino o si va ad utilizzare una luce più soffusa che rende una visione meno potente e più tranquilla. Si preferisce comunque che non vada illuminato in modo potente tutto il giardino ma solo qualche parte in particolare che più si preferisce.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO