Arredamenti esterni

Arredamenti esterni: gli spazi piccoli

Tentare di organizzare al meglio lo spazio esterno è un compito impegnativo, soprattutto se l’ambiente di cui si dispone è piuttosto grande.

Differentemente da quanto si possa pensare, infatti, gli spazi piccoli sono molto più semplici da arredare.

Disponendo di una superficie limitata, permettono l’ottimizzazione degli spazi, il che si traduce in una cernita che esclude i fronzoli e punta solo all’essenziale.

Se, ad esempio, si dispone solo di un patio pavimentato, sicuramente si baderà ad acquistare gli arredamenti esterni essenziali, come il tavolo e le sedie, lasciando il poco, ma comunque dovuto, spazio ai decori.

Con pochi metri quadrati disponibili, ciò che a cui bisogna dare precedenza sono, come già accennato, tavolo e sedie, non solo per gli eventuali pranzi e cene che, sicuramente, organizzerete, ma perché il bello del verde è quello di potere godere come meglio si può l’aria aperta e sedersi è la prima cosa che si desidera!

Ma anche l’occhio vuole la sua parte e non possiamo di certo non tenerne conto.

Per abbellire il patio, allora, si possono posizionare dei vasi di fiori rigogliosi lungo il perimetro che non coincide con la porta di ingresso, in modo da dare un tocco di colore naturale, che farà di sicuro piacere.

Per quanto riguarda il vasellame, sarebbe meglio preferirne una tipologia più elaborata, al posto di quella in plastica che viene solitamente adoperata.

Non si tratta, più, o almeno non soltanto, di fare crescere delle piantine, ma anche di utilizzarle come accessorio di arredo.

tavolo da pranzo

ARREDAMENTO PER ESTERNO PLASTMECCANICA TOOMAX ARMADIO BASSO WOODY'S ART.032

Prezzo: in offerta su Amazon a: 49,97€


Arredamenti esterni: gli spazi grandi

tavolo da esternoTutta un’altra storia sono gli spazi grandi, che necessitano di una pianificazione più ponderata.

In effetti, più sono i punti da arredare, più bisogna ragionare su come sfruttarne al meglio le potenzialità.

E’ da tenere in considerazione dove il sole batte per la maggior parte del giorno, qual è la zona dove c’è più possibilità di sfuggire al caldo d’estate e quale, invece, quella più riparata dalle piogge invernali per sistemare, ad esempio, la legnaia.

Per facilitare questo lavoro, almeno dal punto di vista logistico, la soluzione è quella di pensare ad ogni zona del vostro giardino come ad un’area da dedicare ad una precisa attività.

E vi renderete ben presto conto come questo passaggio possa rivelarsi fondamentale ai fini di una corretta disposizione dei vari arredi.

Ecco di seguito riportate alcune delle aree che potrete predisporre e qualche suggerimento su come arredarle e su quali arredamenti esterni preferire.


  • Un giardino è generalmente un’area privata e per questo motivo deve essere delimitato fisicamente per poter distinguere l’area di proprietà privata da quella pubblica. Per far questo si ricorre alla r...
  • foto di un esterno arredato La primavera è la stagione in cui la natura si risveglia dal lungo letargo invernale e la vita quotidiana ricomincia a svolgersi per lo più all’aperto. Profumi, colori e fiori inebriano l’aria e lo ...
  • arredo in rattan Con l'arrivo della bella stagione, del sole e del caldo, la voglia di andare in spiaggia o in piscina a prendere le prime tintarelle è alle stelle, ma non sempre si ha la possibilità di farlo. E allor...
  • lavandini in pietra Sia che ci troviamo su un terrazzo a livello sia che ci troviamo in un giardino, avere un lavandino all’esterno dell’abitazione si dimostra una gran comodità.Spesso, per questioni di spazio, non è p...

Tenda a Vela Telo da Sole da Esterno Protezione Solare da Raggi Uv Completo di Funi per Ancoraggio Colore Avorio (Quadrata 3X3 m.)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 26,9€


L’area pranzo

La prima a dover essere progettata è l’area pranzo. Molto importante è stabilire dove andrà posizionato il tavolo da pranzo con le relative sedie.

E’ meglio evitare di metterlo a contatto diretto con il terreno o con l’erba e preferire una superficie già pavimentata o asfaltata. Per quanto, infatti, sia caratteristico consumare il pasto immersi nel verde, è davvero poco pratico, soprattutto in caso di intemperie o di giornate troppo assolate.

La zona ideale per l’area pranzo è quella coperta e pavimentata, sia essa un patio oppure un gazebo con una struttura ben solida.

Per quanto riguarda, invece, la tipologia di arredi da utilizzare, si può scegliere quello che si preferisce, a patto che i materiali siano adatti a sopportare le piogge o qualsiasi altro agente atmosferico contrario.

Molto bello è il legno, che non passa mai di moda e che è sempre in grado di offrire ottime prestazioni, magari commissionato all’acciaio inossidabile.

La stessa combinazione di materiali può dare vita anche a strutture più moderne, minimaliste e molto amate dai giovani che, volendo, possono essere anche messe temporaneamente nei pressi della piscina perché si sposano perfettamente con la tipologia di paesaggio.

Molto utile, a questo proposito, diventa anche il carrello portavivande, che può rivelarsi funzionale nel trasporto di bevande e cibi da un lato all’altro del tavolo.


L’area salotto

E’ molto di moda dedicare una parte del giardino all’area salotto, che andrà semplicemente ad accogliere gli ospiti e che dovrà, dunque, essere comoda a capiente.

Le poltroncine con il tavolino centrale sono quelle più gettonate, perché danno proprio la sensazione di trovarsi in un salotto a cielo aperto.

Dalle poltrone di vimini, a quelle in ferro battuto, a quelle di poliestere, c’è davvero l’imbarazzo della scelta.

In questo caso, ovviamente, il discorso sui materiali resistenti alle intemperie va fatto ugualmente ma in tono minore, considerato che il salotto, differentemente dal tavolo, rispetterà le regole della stagionalità e d’inverno sarà smantellato.

Sarebbe inutile e provocherebbe un danno notevole agli arredamenti lasciare divani e poltrone alla mercé delle intemperie invernali, soprattutto considerando il fatto che solitamente vengono posizionate in zone aperte e non coperte.


Amache e ombrelloni

Avendone la possibilità, si possono creare anche altre piccole aree pranzo e aree salotto, semplicemente posizionando i tavolini e le sedie sotto degli appositi ombrelloni da esterno, quelli che riescono a distribuire un’ombra completa grazie ad una base di appoggio non centrale ma laterale, più pratica e interamente sfruttabile visto che non possiede strutture centrali che ne limitano l’utilizzo.

Anche le amache sono un buon rifugio nel giardino e disseminarne qualcuna qua e là vi permetterà di apprezzare un bel riposino fatto sotto le frasche!




COMMENTI SULL' ARTICOLO