gioco campana

Premessa

Da quando si è bambini il gioco è e rimane fino all’età adulta un’importante attività di svago, anche se crescendo assume delle caratteristiche differenti. Ma il gioco non è soltanto un’attività ludica, esso è anche un ottimo modo per imparare nuove cose e rapportarsi ai propri coetanei, sia di sesso maschile che femminile. Il gioco, insomma, è un’attività di svago ma allo stesso tempo educativa che contribuisce alla crescita dei più piccoli e alla loro formazione e relazione con gli altri e con il mondo. I bambini di tutte le età amano giocare sia in ambienti interni che esterni, ma il gioco all’aperto è sicuramente più stimolante ed educativo, è per questo che molti dei giochi più divertenti e praticati sono da praticare soprattutto all’aria aperta. Tra i giochi all’aperto più amati da bambini e ragazzi, troviamo i classici giochi molto diffusi anche al tempo dei nostri genitori, e in alcuni casi anche a quello dei nostri nonni. Tra questi come non ricordare il gioco della campana, conosciuto e praticato da chiunque almeno una volta nella vita.

gioco campana

Set Gioco della Campana da Giardino – Per uso all'aperto o in interni - NUOVO

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,9€


Caratteristiche principali

gioco campana Il gioco della campana può essere denominato in maniera differente a seconda della regione, ad esempio tra le varie denominazioni vi è anche il “gioco della settimana”, ma in fin dei conti, si tratta dello stesso gioco, caratterizzato dalle stesse regole. Il gioco della campana deve necessariamente essere praticato all’aperto dato che alla base di questa divertentissima attività vi è uno schema che deve essere disegnato sull’asfalto o su un fondo su cui è possibile tracciare delle linee visibile. Lo schema da realizzare perché il gioco possa cominciare è composto da 7 o 9 caselle, a seconda dei casi e delle varianti. In ogni casella vi è un numero. Il gioco presenta delle regole molto semplici: un giocatore alla volta, non è un gioco di squadra infatti, deve lanciare un sassolino in una delle caselle disegnate e deve poi fare tutto il percorso saltellando ad una gamba fino a prendere il sassolino, senza appoggiare mai il piede a terra e ritornare al punto d’inizio. Vince il primo che riesce a lanciare il sassolino su ogni casella e a fare tutto il percorso senza sbagliare. Il gioco prevede anche l’eliminazione dei partecipanti nel caso vengono commesse alcune infrazioni per più di tre volte, l’infrazione più ricorrente è quella dell’appoggiare il piede a terra durante il percorso in quanto saltella ad una gamba, raccogliere il sassolino e tornare indietro non è semplice e richiede grande equilibrio. Soltanto una volta è permesso tenere tutti e due i piedi a terra: nel centro dello schema vi sono delle caselle l’una affianco all’altra nelle quali bisogna saltare con un piede per casella simultaneamente. Questo gioco non prevede un numero minimo di bambini, ma come tutte le attività all’aperto, più sono i partecipanti e più è divertente il gioco.


  • Dondolo bambini Una famiglia composta da adulti e da bambini condurrà una vita caratterizzate da numerose attività volte a soddisfare le esigenze non solo degli adulti, ma anche dei bambini. i bambini, infatti, rives...
  • gioco delle bocce I bambini amano passare le loro giornate all’aria aperta e a contatto con tanti coetanei con i quali vengono organizzati tanti giochi all’insegna del divertimento. Negli spazi all’aperto i più piccoli...
  • palla prigioniera Con l’arrivo delle belle giornate anche i bambini più pigri hanno voglia di uscire e di respirare un po’ d’aria fresca. Le stagioni primaverili ed estive sono senz’altro quelle più apprezzate dai bamb...
  • Mini golf Quando si è bambini il passatempo preferito è giocare all’aria aperta senza alcun limite in termini di spazio e di libertà. Alcuni giochi dell’infanzia richiedono degli spazi abbastanza ampi in cui si...

Kit per gioco della campana

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,99€


Varianti

Il gioco della campana presenta tantissime varianti che differiscono essenzialmente in piccoli dettagli e che sono tipiche delle varie ragioni in cui il gioco viene praticato. Oltre ai diversi nome con cui viene indicata questa attività, altre possibili differenza stanno nel fatto che all’interno delle caselle che costituiscono lo schema di gioco, possono esserci dei disegni o delle scritte piuttosto che dei numero, oppure un’altra variante ancora prevede che il concorrente ogni volta che salta in una casella debba pronunciare ad alta voce il numero della casella in questione, qualora dovesse sbagliare sarebbe eliminato.


Origini

Il gioco della campana non è conosciuto soltanto dalle generazione del più recente passato, esso ha, forse più di altri giochi classici, origini antichissime. Si pensa addirittura che il gioco della campana fosse praticato durante l’epoca dell’Antica Roma, dato che è stato rinvenuto sul pavimento del Foro Romano un disegno molto simile a quello della campana che tutti conosciamo. Origine certe sul periodo della sua nascita e sul luogo non sono state ritrovate, ma è certo che tracce di questo gioco sono diffuse in tutto il mondo dalla Russia, all’America del sud, all’Africa settentrionale. Secondo alcune fonti furono alcuni soldati romani che portarono il gioco della campana in oriente, mostrando ai bambini di quei paesi questa divertente attività.


gioco campana: Abilità

Il gioco della campana è un gioco individualistico che non prevede alcun gioco di squadra e questo elemento è particolarmente importante se si pensa che in questo modo il bambino può imparare ad affrontare gli altri partecipanti al gioco in maniera civile, senza prepotenze, ma con un sano spirito di competizione che non deve mai sfociare il competizione negativa ed aggressiva. Inoltre, oltre alla socializzazione e allo spirito di condivisione e di divertimento, questo gioco stimola il bambino a muoversi, a coordinare i movimenti, a saltare in maniera composta e a riuscire a mantenere l’equilibrio, abilità indispensabili per la buona riuscita di questo gioco. In genere questo gioco è molto amato dai bambini di fasce di età molto bassa: a partire dai 5 anni, ma anche i bambini più grandicelli intorno agli 11 anni sono ancora attratti e divertiti da questo tipo di gioco.



COMMENTI SULL' ARTICOLO