Tagliabordi

Premessa

Anche in giardino come in ogni ambiente il dettaglio è di grande importanza. Quando si arreda un ambiente e ci si prende cura di esso soprattutto dal punto di vista estetico è molto importante focalizzare la propria attenzione anche su quei piccoli aspetti che potrebbero turbare l’equilibrio di un luogo o che al contrario potrebbero renderlo maggiormente interessante. Così come nell’ambito dell’arredamento i complementi e gli oggetti di decorazione servivano per aggiungere quel pizzico di personalizzazione in più, anche all’interno del giardino, il prendersi cura delle piante e tenerle sempre in ordine senza tralasciare alcun dettaglio è indispensabile per rendere ancora più bello e ospitale il proprio ambiente all’aperto. Per tenere sempre in ordine il proprio giardino e curarlo in maniera rigorosa e attenta è importante fare del giardinaggio la propria filosofia di vita, almeno nell’ambito della manutenzione della propria casa, compresi gli spazi all’aperto.

Tagliabordi

Bosch ART 23 SL Tagliabordi, Verde

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,9€
(Risparmi 10,1€)


Caratteristiche generali

Tagliabordi Per la cura di un giardino sono tanti gli strumenti da utilizzare in quanto le operazioni da effettuare sono molto varie e in alcuni casi anche abbastanza complesse. Vi sono alcuni strumenti o macchinari che intervengono in maniera profonda nell’ambiente da curare, mentre altri svolgono un ruolo importante nella fase di rifinitura. In quest’ultima categoria rientrano alcuni strumenti chiamati tagliabordi. Se si entra in un giardino o in un parco ben rifinito e particolarmente curato è perché chi provvede alla sua cura ha utilizzato senza ombra di dubbio un tagliabordi. Il tagliabordi è un attrezzo molto comune nell’ambito del giardinaggio che si rivela indispensabile per rifinire e aggiustare gli ultimi dettagli per rendere funzionale l’estetica dell’ambiente. La sua funzione è molto interessante dato che ciò che ora viene eseguito in maniera estremamente precisa con il tagliabordi, un tempo, veniva eseguito con delle semplici forbici. Certo, nulla esclude che ancora ora si possano utilizzare le forbici, ma per un effetto molto più professionale, il tagliabordi è l’ideale. Soprattutto quando si necessita di rifinire aree molto vaste, l’operazione sarà molto più agevole e veloce con uno strumento appropriato come il tagliabordi piuttosto che con un paio di forbici che rallenta l’operazione in corso e che rende il risultato meno armonioso. L’utilizzo di un tagliabordi non è obbligatorio nel senso che si tratta di uno strumento che è bene tenere, ma che comunque viene impiegato per ultimare l’estetica di un ambiente. Non fa parte, dunque, di quegli strumenti che non devono mai mancare in un giardino come il tagliaerba che svolge una delle operazioni più importanti, quella del taglio dell’erba. Certo se nel proprio giardino vi sono stradine e sentieri con aiuole sulle estremità, un tagliabordi potrebbe migliorarne e definirne i limiti.


  • piante antizanzare Chi possiede un giardino privato o un bel terrazzo sa quanto può essere rilassante e piacevole passare il proprio tempo libero all’aria aperta a godersi l’aria frizzantina dei mesi estivi, leggendo un...
  • motozappe Un giardino non può essere chiamato così se non risponde a determinate regole estetiche. I giardini privati o i terrazzi di case o appartamenti, infatti, sono luoghi di grande importanza per la famigl...
  • trattorini A chi non piacerebbe un giardino o un terrazzo come quelli che si possono ammirare e commentare sulle riviste di arredamento o nei film? In realtà, non è impossibile raggiungere quei risultati, l’impo...
  • spaccalegna Quando si visita un bel giardino curato, mai si potrebbe pensare che dietro quell’armonia e quella naturalezza si nasconda invece tanta fatica e lavoro per curalo e mantenerlo sempre vivo, sano e rigo...

BLACK+DECKER GL250-QS Tagliabordi, 250 W, Taglio 23 cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,81€


Modelli

La struttura di un tagliaborse è alquanto semplice ma efficace nelle sue funzioni. Esso è costituito da una sorta di asta, che assomiglia ad un lungo manico di scopa, dove nell’estremità superiore vi è una maniglia con una comoda impugnatura, mentre nell’estremità inferiore vi sono una o più lame rotanti che si occupano proprio del taglio dell’erba soprattutto nei limiti di recinti, stradine e percorsi pedonali, evitando così che parte del manto erboso ingombri il passaggio. Il tagliabordi è, dunque, un macchinario molto leggero e maneggevole che permette di essere utilizzato senza grandi sforzi da parte di chi si occupa della manutenzione dell’angolo verde e senza sollecitazioni eccessive del corpo. Le operazioni di taglio dell’erba, delle foglie e di tutte quelle parti di pianta che creano un ingombro e che sono esteticamente negative, non richiedono grande tempo, anche nei casi in cui lo spazio da rifinire è abbastanza ampio. Ciò perché lo strumento deputato a tagliare, per così dire, i bordi rende l’operazione veloce e pratica. Utilizzare un tagliabordi è estremamente semplice e poco faticoso, ma allo stesso tempo può essere pericoloso. Si tratta pur sempre, infatti, di uno strumento dotato di lame e ciò può rappresentare un pericolo per chi utilizza lo strumento ma non solo.


Tagliabordi: Precauzioni

Quando si svolgono operazioni come quella, per l’appunto di falciare l’erba ai bordi, è bene fare attenzione sul modo in cui si maneggia l’attrezzo, evitando di fare movimento azzardati che potrebbero mettere a rischio se stessi e gli altri. Quando si lavora con un tagliabordi è bene accertarsi che non vi siano persone e soprattutto bambini dei paraggi che con dei movimenti improvvisi potrebbero trovarsi senza volere a rischio di essere feriti dall’apparecchio. Anche gli animali devono essere tenuti a debita distanza in quanto l’apparecchio è molto tagliente. Comunque sia , attorno alla lama rotante vi è una sorta di protezione, generalmente, in plastica che ha l’utilità di limitare, almeno in parte, che l’erba tagliata possa essere spazzata contro l’utilizzatore rendendogli difficile il lavoro e scarsa la visuale. Una volta terminata l’operazione del taglio dei bordi del manto erbosa, la materia organica falciata dovrà essere rimossa con i dovuti strumenti.



COMMENTI SULL' ARTICOLO